montemurlo. STUDIARE CON METODO, RIPARTE IL PROGETTI PER FAVORIRE L’AUTONOMIA NELLO STUDIO DEGLI STUDENTI DSA

Il programma è rivolto agli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado. Un incontro sarà dedicato ai genitori

MONTEMURLO. In questi ultimi anni il Comune di Montemurlo è stato un laboratorio dove sperimentare nuove pratiche per favorire l’autonomia nello studio degli studenti Dsa (cioè con disturbi specifici dell’apprendimento). Studiare con metodo è il progetto nato a Montemurlo, che oggi per la sua efficacia è esportato anche in altre realtà scolastiche della provincia, per favorire l’autonomia nello studio degli studenti Dsa. Un approccio metodologico che punta a fornire agli studenti Dsa gli strumenti compensativi e le modalità per superare le proprie difficoltà, ottenere il successo formativo e combattere la frustrazione del non sentirsi adeguati rispetto alle richieste della scuola.

Il progetto è promosso dal Comune di Montemurlo con l’Associazione Italiana Dislessia (AID)— sezione di Prato ed anche quest’anno ritorna nelle scuole dell’istituto comprensivo Margherita Hack con laboratori che coinvolgono gli studenti delle classi quarte e quinte della primaria e della scuola secondaria di primo grado Salvemini- La Pira.

«In questo settore abbiamo fatto da apripista con un lavoro iniziato già con la giunta Lorenzini che coinvolgeva prevalentemente le famiglie. — spiega l’assessore alla pubblica istruzione, Antonella Baiano — Noi ci siamo concentrati, invece, sopratutto sui ragazzi Dsa, lavorando con tutor specializzati, nel fornire loro una sorta di cassetta degli attrezzi per superare le difficoltà e trovare lo strumento compensativo giusto per centrare l’obbiettivo e sentirsi pienamente adeguati.

Oggi per fortuna la tecnologia ci fornisce tanti strumenti che possono aiutare chi ha difficoltà nella scrittura e nella lettura, piuttosto che nel calcolo, ma è importante conoscerli e saperli usare».

Per insegnare ai ragazzi le strategie, anche digitali, più efficaci il Comune e Aid, in collaborazione con il comprensivo Margherita Hack, hanno organizzato dei laboratori con tutor specializzati. Gli incontri per gli studenti della primaria si svolgeranno nelle aule della scuola primaria Margherita Hack di Bagnolo sono il prossimo 16 dicembre, 13, 20 e 27 gennaio, 3, 10, 17 febbraio dalle ore 10 alle 12. Il primo incontro di oggi 2 dicembre è stato spostato al 16 a causa dell’allerta meteo in corso che ha visto la chiusura delle scuole.

La tutor per i bambini di quarta elementare è Giulia Signori, gli studenti di quinta avranno Alessandra Turco, Caterina Faragli e la docente Barbara Borgato. Per i ragazzi della scuola media i laboratori si svolgeranno nella sede del comprensivo il 7, 14, 21 dicembre, l’11, 18, 25 gennaio e l’1 e l’8 febbraio dalle ore 14,30 alle 16,30 con le tutor Ester Bellini e Marta Anselmo. Infine il prossimo 27 gennaio si svolgerà un incontro aperto anche alle famiglie sul tema Audioleggere: apprendere con gli audiolibri e le sintesi vocali con Gabriele Cordovani, psicologo e formatore tecnico Aid: alle ore 10 si svolgerà la Lezione on the Job per gli studenti partecipanti al progetto e alle ore 11 l’incontro sarà per i genitori.

[masi —comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email