montemurlo. SULLE ROTATORIE LE PAROLE DI GIULIO REGENI: IL COMUNE CHIEDE VERITÀ E GIUSTIZIA PER IL RICERCATORE UCCISO IN EGITTO

Tra il 24 e il 25 gennaio piazza della Libertà s’llumina di giallo

7 anni senza Giulio

MONTEMURLO. Sono passati sette anni dalla morte di Giulio Regeni e trascorrerà un altro 25 gennaio senza verità e giustizia per il giovane ricercatore italiano, ucciso a Il Cairo nel 2016.

Il Comune di Montemurlo aderisce alle iniziative programmate con i Comuni e le associazioni della provincia per tenere accesa l’attenzione mediatica e per continuare a chiedere la verità sulla fine di Giulio Regeni. Nella notte tra il 24 e 25 gennaio la piazza della Libertà s’illuminerà di giallo, il colore che far brillare la richiesta di verità e giustizia per Giulio ma anche per i tanti Giulio e Giulia che nel mondo sono uccisi ingiustamente, inseguendo i propri ideali di libertà, come i ragazzi iraniani che protestano pacificamente contro il regime.

Il cartellone

Se Giulio è morto il suo pensiero continua a vivere e a Montemurlo dal 24 al 29 gennaio su tre rotatorie tra le più trafficate ¯ via Montalese incrocio con via Riva a Bagnolo, via Scarpettini – via Milano a Oste e in via Rosselli di fronte al municipio — saranno installati dei cartelli con le parole di Giulio: Verità per Giulio e per tutti i Giulio e Giulia del mondo con gli hashtag #scortamediatica #giuliosiamonoi #veritàegiustiziapergiulioregeni.

« Vogliamo ricordare la tragedia di Giulio Regeni con azioni concrete. — dice l’assessore alla memoria e pari opportunità Valentina Vespi — È importante mantenere accesa l’attenzione dell’opinione pubblica sul caso di Giulio e su quelli dei tanti giovani che nel mondo sono torturati e uccisi e aspettano giustizia. Si tratta di fare una scorta mediatica, cioè scegliere di stare dalla parte di chi subisce minacce ed oltraggi perché non rinuncia a cercare la verità anche quando sarebbe più comodo e più facile girarsi da un’altra parte».

Il Comune di Montemurlo parteciperà anche al flash mob promosso in piazza del Comune mercoledì 25 gennaio alle ore 19 per rinnovare l’impegno per Giulio. A Montemurlo l’amministrazione comunale, nel parco Mahatma Gandhi di Oste, il 25 gennaio del 2020 ha installato una panchina gialla, una delle cento panchine dedicate a Giulio e installate in tutta Italia che chiedono giustizia e continuano a dare forza alla campagna mediatica verità e giustizia per Giulio Regeni.

[masi —comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email