montemurlo. UBRIACO ALLA GUIDA VA A SBATTERE CONTRO UNA AUTO IN SOSTA

Si tratta di un montemurlese di 31 anni che alle ore 19,30 aveva già un tasso alcolemico tre volte sopra il limite. Durante il fine settimana la polizia municipale ha svolto controlli finalizzati alla prevenzione della guida in stato di ebbrezza e alla verifica della corretta assicurazione e revisione dei veicoli. Trovato a anche un neo-patentato alla guida di un mezzo di cilindrata superiore al consentito
Un controllo della Polizia Municipale di Montemurlo

MONTEMURLO. Aveva un tasso alcolemico tre volte sopra il limite il giovane montemurlese che nei giorni scorsi con la propria auto è andato a sbattere contro un veicolo in sosta lungo via Udine a Montemurlo.

Erano appena le ore 19,20 – quindi prima di cena – ma il trentunenne aveva già bevuto così tanto da non avere più la lucidità necessaria per condurre la propria auto e perdere il controllo su un rettilineo. Fortuna ha voluto che nel momento dell’impatto sulla strada non circolassero pedoni o ciclisti, altrimenti il bilancio sarebbe stato più pesante.

Quando sul posto sono arrivati gli agenti della municipale per effettuare i rilievi dell’incidente hanno trovato il giovane con un tasso alcolemico pari a 1,40 ml, ben oltre la soglia consentita dello 0,50. Per il ragazzo è scattata la denuncia penale e il ritiro della patente.

Ma non finisce qui, perché per la polizia municipale di Montemurlo è stato un fine settimana inteso di verifiche finalizzate alla sicurezza stradale. Venerdì sera nell’ambito di un controllo interforze per la prevenzione della guida in stato di ebbrezza, svolto con la Guardia di Finanza e la Polizia di Stato, la municipale ha fermato un uomo, risultato positivo all’alcol test con un tasso alcolemico pari a 0,78, dunque poco sopra al limite.

Per lui è scattata una sanzione più lieve con il ritiro della patente per almeno tre mesi e una multa pari a 544 euro.

Alcol test

« Educazione e controlli sono gli strumenti più efficaci per fare sicurezza stradale. — spiegano il sindaco Simone Calamai e l’assessore alla polizia municipale, Valentina Vespi — Per questo il Comune di Montemurlo non abbassa la guardia e promuove con regolarità pattuglie di controllo stradale e campagne di sensibilizzazione.

In particolare ci vogliamo rivolgere ai giovani per renderli sempre più consapevoli dei rischi che si corrono guidando in stato di ebbrezza o non adottando misure basilari per la sicurezza come le cinture. Per questo continueremo con forza a vigilare sulle nostre strade».

Tra le altre infrazioni rilevate durante il fine settimane le pattuglie stradali della polizia municipale hanno trovato un neopatentato alla guida di un veicolo di potenza superiore ai 55 Kw/t. Per il giovane è scattata la sospensione della patente per due mesi e una multa da 165 euro.

Nella giornata di sabato inoltre gli agenti della municipale hanno effettuato due distinti posti di blocco finalizzati alla verifica della corretta revisione e assicurazione dei veicoli e al rispetto dell’uso della cintura di sicurezza.

Il Targa system, l’apparecchio in grado di leggere in tempo reale le targhe degli autoveicoli e di verificare l’assicurazione e la revisione, in appena due ore di controlli, ha passato al setaccio oltre 3 mila veicoli. Tra questi la municipale ha fermato un’auto priva dell’assicurazione. Per il conducente è scattato il sequestro del veicolo, la decurtazione di 5 punti dalla patente ed una multa da 868 euro.

Trovate anche cinque auto prive della revisione (multa da 173 euro) e ben 11 automobilisti che circolavano senza la cintura di sicurezza ( multa da 83 euro). Nessun automobilista trovato invece con il telefono alla guida.

« Questa è solo una minima parte delle infrazioni rilevate dal sistema Targa System — spiega l’ispettore della municipale, Stefano Grossi — Ora andremo a scaricare tutti i dati registrati durante il controllo e faremo le contestazioni. Ai proprietari dei veicoli sarà recapitato un invito a presentarsi al Comando di via Toscanini per esibire i documenti mancanti (revisione o assicurazione).

I controlli sono un investimento in sicurezza. È necessario che le persone abbiano la consapevolezza dei rischi che si corrono se si guida senza assicurazione. In caso di incidente i costi sociali sono altissimi ed a pagarli siamo tutti noi che rispettiamo le regole e paghiamo regolarmente l’assicurazione »

[masi —comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email