montemurlo. UNA ORDINANZA CONTRO IL RISCHIO INCENDI

L’incendio sulle colline di Montale

MONTEMURLO. Come preannunciato nei giorni scorsi, il sindaco del comune di Montemurlo ha emesso un’ordinanza contro il rischio incendi, attiva dal prossimo 25 luglio fino al 15 settembre.

« Chiedo a tutti i cittadini di Montemurlo, che negli ultimi giorni hanno dimostrato tanta solidarietà ai vicini di Montale, di avere pazienza e di rispettare scrupolosamente le norme previste nell’ordinanza. — spiega il sindaco Mauro Lorenzini —Solo con la collaborazione di tutti riusciremo a salvaguardare la natura e la sicurezza delle persone.

Inoltre, sono di fondamentale importanza le segnalazioni dei cittadini. In caso di avvistamenti di roghi o di violazioni all’ordinanza, chiedo a tutti di avvisare con tempestività i vigili del fuoco, la Polizia municipale o le altre forze di polizia del territorio».

Nello specifico l’ordinanza del sindaco prevede che in tutte le aree del territorio comunale a rischio incendio boschivo o vicine ad esse, sia vietato accendere e bruciare delle stoppie e delle paglie presenti al termine di colture cerealicole e foraggere.

Il bosco incenerito

Vietata anche la bruciatura delle superfici a pascolo e della vegetazione spontanea presente nei terreni coltivati, nei campi in stato di abbandono. Il divieto poi riguarda in generale l’accensione di fuochi; proibito far brillare mine o usare esplosivi, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli in prossimità di zone a rischio incendio, usare motori (fatta eccezione per quelli impiegati per eseguire i lavori forestali autorizzati e non in contrasto con le norme vigenti), fornelli o inceneritori che producano faville o brace.

Divieto di tenere accese fornaci, forni a legna, discariche pubbliche e private incontrollate, fumare, gettare fiammiferi, sigari o sigarette accese e compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo immediato o mediato di incendio.

Tra gli altri divieti elencati, come aveva preannunciato nei giorni scorsi il sindaco Lorenzini, l’ordinanza contiene il divieto di esercitare attività pirotecnica, accendere fuochi d’artificio, lanciare razzi di qualsiasi tipo e lanterne volanti dotate di fiamme libere, nonché altri articoli pirotecnici.

Non si può neppure transitare e/o sostare con autoveicoli sulla viabilità non asfaltata all’interno di aree boscate.

I trasgressori rischiano multe da un minimo di euro 1.032,91 a d un massimo di euro 10.329,14.

Elicottero in azione

« Non possiamo permettere che il nostro patrimonio verde vada in fumo e non possiamo permettere che la vita di tante persone, impegnate nel lavoro di spegnimento, sia messa a rischio per la stoltaggine, talvolta criminale, di gente senza scrupoli.

Per questo rinnovo l’appello alla collaborazione di tutti i cittadini», conclude il sindaco Lorenzini, che ancora una volta rivolge un pensiero carico di solidarietà ai volontari della Vab di Montemurlo impegnati sul fronte dell’incendio di Poggio Castiglioni a Prato, ai vigili del fuoco e a tutti coloro che stanno lavorando senza sosta per garantire la nostra sicurezza.

Infine, il comune di Montemurlo ricorda che in caso di avvistamento di un incendio è importante contattare con sollecitudine uno dei seguenti numeri: Carabinieri 112, Vigili del Fuoco 1515, Carabinieri Forestali 0574 611304, tenenza dei Carabinieri di Montemurlo tel. 0574798038 e il comando della Polizia Municipale telefono 0574558499.

[comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento