movimento nazionale. A PRATO CI OPPORREMO CON TUTTE LE FORZE ALLA “SANTIFICAZIONE” PUBBLICA DI GINO STRADA

Umberto Presutti Gallinella: “In questo momento storico così delicato, le priorità della città di Prato sono altre, e ben più urgenti”

PRATO. Nei giorni scorsi il sindaco di Prato Matteo Biffoni ha dichiarato di voler ricordare Gino Strada e il suo lavoro “in autunno, con un evento pubblico” perché la sua lezione – come si legge in un comunicato stampa – “sia un testimone da tramandare, da tenere vivo, da ricordare per sempre”.

“Queste si che sono le priorità per la città di Prato”, afferma Umberto Presutti Gallinella, portavoce del Movimento Nazionale Prato.

“Ormai è sotto gli occhi di tutti il totale scollamento dalla realtà del sindaco Biffoni e della sua giunta comunale, continua Presutti.

In una città con gravi problemi di lavoro, illegalità diffusa, si preferisce occupare il tempo e le risorse esistenti per ricordare un personaggio, che avrà avuto pure alcune luci, ma le cui ombre del suo passato, in cui ha dichiarato spesso e volentieri che i nemici vanno trattati con la chiave inglese sul capo, il suo vergognarsi di essere italiano, o il tristemente famoso motto uccidere un fascista non è reato, non possono essere ne taciute, ne tantomeno dimenticate.

Come Movimento Nazionale Prato, ci opporremo con tutte le forze alla santificazione pubblica di Gino Strada, il signore con la Hazet 36, perché in questo momento storico così delicato, le priorità della città di Prato sono altre, e ben più urgenti”.

Umberto Presutti Gallinella

Movimento Nazionale Prato

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email