MULTE NON PAGATE: I TRASGRESSORI DEVONO SALDARE L‘IMPORTO

Multe, avvisi bonari
Multe, avvisi bonari

PISTOIA. Nei prossimi giorni partiranno settemila lettere per avvisare cittadini pistoiesi, e non, in merito a sanzioni regolarmente notificate a suo tempo e mai pagate o pagate in ritardo (ossia oltre i 60 giorni previsti dalla legge). Si tratta di multe elevate prima di dicembre 2013.

La procedura avviata si chiama “avviso bonario” e ha lo scopo di comunicare a chi ha commesso una trasgressione al codice della strada, che ha la possibilità di saldare il debito nei confronti dell’Amministrazione entro 30 giorni dal ricevimento dell’avviso.

In questo caso, visto che il termine di 60 giorni entro il quale la sanzione doveva essere pagata è scaduto, il trasgressore dovrà pagare l’importo della multa raddoppiato oltre alle spese di notifica (17 euro a verbale).

Chi si metterà in regola entro il tempo previsto non incorrerà nelle maggiorazioni previste dall’articolo 27 della legge 689/81. Il versamento dovrà  avvenire con bollettino di conto corrente postale. Non sarà  possibile pagare la multa on-line.

Nella lettera sono riepilogate le informazioni relative a numero e data del verbale, targa del veicolo e codice identificativo della contravvenzione che serve a prendere visione degli atti del verbale sul sito internet www.poliziamunicipale.it/pistoia. Per farlo, è necessario scegliere dal menù sulla sinistra Info Point la voce Codice della strada e quindi cliccare su Informazioni.

Il prospetto inviato indica l’ammontare delle sanzioni e delle eventuali maggiorazioni da pagare. Nel caso in cui il destinatario della lettera non saldi il debito verso il Comune entro 30 giorni dalla comunicazione, la multa verrà iscritta a ruolo.

Ciò significa che chi non ha pagato riceverà a casa una cartella esattoriale o una ingiunzione di pagamento, con conseguente successivo recupero coattivo degli importi dovuti, che, nel frattempo avranno un importo maggiore rispetto a quello di partenza, come stabilito dalla legge nazionale.

Sul retro della lettera che verrà recapitata saranno indicate le varie modalità per ottenere chiarimenti e informazioni. In primo luogo sarà possibile verificare via web i dati del verbale, accedendo al sito www.poliziamunicipale.it/pistoia e inserendo il codice identificativo riportato accanto al verbale. Sarà attivo, poi, il numero telefonico dedicato 0573/1935644 da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13.

Chi reputa di aver regolarmente pagato il verbale nei termini può inviare una e-mail all’indirizzo pm.pagccp@comune.pistoia.it, fax 0573/26024, con la copia del pagamento e una breve spiegazione.

Per dubbi sulla notifica del verbale, richiesta copie o chiarimenti sarà  possibile scrivere a pm.preruoli@comune.pistoia.it, fax 0573/371581.

[balloni – comune pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento