multinazionali & pateracchi. ROSSI: «GE, UN’IMPRESA CHE VALE L’8% DEL MANIFATTURIERO TOSCANO»

Effetto profumo di dindi
Effetto profumo di dindi

FIRENZE. Nuovo Pignone rappresenta l’8% del valore aggiunto dell’industri manifatturiera regionale e con i suoi 4,2 miliardi di fatturato incide sul prodotto interno lordo toscano per l’1,5%.

Sono questi alcuni inediti dati che il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, presenterà nel corso di “La Toscana che innova” l’incontro tra General Electric oil& gas (che possiede interamente Nuovo Pignone) e oltre 270 imprese piccole medie e grandi che si terrà martedì 1 dicembre a partire dalle 9 al Palazzo degli Affari di piazza Adua a Firenze.

I dati sono i primi che emergono da uno studio che la Regione Toscana ha commissionato all’Irpet e che è in corso di completamento. Le cifre prese in esame sono le ultime certificate Istat e si riferiscono al 2012. Se ne ricava che il valore aggiunto di Nuovo Pignone sull’economia fiorentina (esclusa la pubblica amministrazione) è pari al 6% e al 4% su quella apuana.

Si tratta di risultati conseguiti impiegando l’1,7% degli addetti al manifatturiero in Toscana e l’1,2% degli addetti fiorentini. Insomma grazie alle tecnologie utilizzate e alle capacità produttive, l’azienda riesce ad avere un’incidenza elevata sull’economia regionale. Il dato percentuale più eclatante riguarda la branca dei macchinari: qui Nuovo Pignone, con il 20% degli addetti totali produce il 50% del valore aggiunto regionale.

“È la conferma – commenta il presidente Rossi – che General electric è forse l’azienda più importante nel panorama regionale e trovo significativo che continui a radicarsi nel nostro territorio non rinchiudendosi in se stessa ma ricercando invece un rapporto con le piccole, medie e grandi imprese toscane”.

[carradori – toscana notizie]

____________

Di fatto, Rossi di che cosa ci vuole convincere? Ha avuto, forse, un’apparizione di Padre Pio che gli ha svelato i misteri della soluzione della crisi auspicata dal suo prònubo Renzi & comari…?

Oggi, evidentemente, la sinistra (?) è diventata la Dc di ieri. Ieri, su una Dc così, la sinistra ci avrebbe sparato tutto l’arsenale delle bombe atomiche sovietiche.

Ma il profumo dei soldi è come quello dell’uva: rende ubriachi… toglie la vista…

l.f.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento