MUORE A 31 ANNI DI INFARTO DOPO UNA DIAGNOSI DI CONGESTIONE

Dolore e sgomento per la scomparsa di Gaddo Jonathan Giusti. Si attende l’autopsia. Domani l’audit della Asl Toscana Centro. La denuncia su facebook della madre

Gaddo Giusti

PRATO—PISTOIA. Lutto a Prato e nel pistoiese per l’improvvisa scomparsa a soli 31 anni di Gaddo Jonathan Giusti, morto a quanto sembra per un infarto mentre si trovava da solo nella abitazione di via Mino da Fiesole a poco meno di due giorni di distanza da una dimissione.

Dopo aver appreso la terribile e triste notizia della scomparsa di Jonathan Giusti il quartiere ed i calcianti si stringono intorno alla famiglia ed al quartiere dei Verdi di San Marco. Non ci sono parole per descrivere la perdita di un ragazzo eccezionale come Gaddo.
Fa buon viaggio. avvenuta dal Pronto Soccorso dell’Ospedale Santo Stefano dove si era recato nella notte del 4 agosto scorso per esser poi dimesso la mattina dopo avere effettuato analisi, tutte con esito negativo.
E’ stata ieri nel tardo pomeriggio la madre stessa Susanna Ferretti, insegnante originaria del comune di Cutigliano Abetone, a darne notizia denunciando pubblicamente su facebook il Pronto Soccorso .

Il Tirreno di oggi

“Dopo aver visto mio padre 87enne soffrire le pene dell’inferno al PS di Pistoia, hanno lasciato morire mio figlio, 31enne, per infarto, da solo, a casa, dopo una diagnosi di congestione. E sono a lottare per non farlo portare via prima di aver fatto la denuncia alla Procura”.
I familiari mediante un esposto, intendono fare luce su quanto è successo e sopratutto chiederanno che vengano fatti tutti gli accertamenti del caso per verificare se i sanitari hanno fatto il possibile per diagnosticare il disturbo che ha ucciso il giovane.
Nelle prossime ore è prevista l’autopsia e una indagine interna della Asl Toscana Centro con un audit in programma nel pomeriggio di domani.
Il dramma si è consumato nel primo pomeriggio di ieri quando il giovane avrebbe chiamato la fidanzata, che lavora come infermiera, appena si sono ripresentati in forma acuta gli stessi malesseri dei giorni scorsi.

Sul posto una ambulanza della Pubblica Assistenza con il medico a bordo ma per il 31enne purtroppo non c’è stato nulla da fare
Una notizia che ha lasciato sbigottiti parenti e amici. Gaddo Jonathan lavorava dal 2013 alla Palagini , azienda termoidraulica di Prato ed era conosciuto come calciante della Palla Grossa dei Verdi del quartiere di San Marco. Era fidanzato e da pochi giorni era tornato a vivere nel condominio di via Mino da Fiesole.

Lascia la madre Susanna Ferretti, residente a Montecatini Terme, il padre Massimo Giusti, le sorelle Alice e Gloria.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email