NATALE A PISTOIA IN PERCORSO BOTANICO

Gruppo in interno
All’interno del Michi

PISTOIA. Ad accogliere la stampa per illustrare gli addobbi natalizi di quest’anno c’è l’Assessore Tina Nuti, il Presidente del Centro Commerciale Naturale Giuliano Bruni e Marco Leporatti di Confcommercio.

Sono presenti anche l’associazione dei vivaisti pistoiesi e i giovani architetti di “Un altro studio” (gli stessi creativi del “pratino” in piazza della Sala).

Giuliano Bruni ci parla di un progetto che coinvolge menti e associazioni, persone e sensibilità diverse con l’unico obiettivo di fare più belle le festività a Pistoia. Non più luminarie ma allestimenti natalizi. “Grazie all’associazione vivaisti pistoiesi – racconta – abbiamo 60 alberi di alto fusto dislocati in varie parti della città: saranno tutti pieni di luce e renderanno la città più calda e accogliente del solito”.

Le vie saranno illuminate con i fili di luce tradizionali cui siamo più abituati (immaginiamo rispetto all’iniziativa dello scorso anno). Il Centro Commerciale Naturale ha scelto i giovani architetti ed i vivaisti perché Pistoia è la città del verde e le piante sono disposte secondo un percorso culturale che sarà visitato, in particolare, da 31 giornalisti del verde che vengono da 15 paesi diversi. La visita-studio dei giornalisti è prevista per giovedì 11 dicembre.

Il Presidente del C.C.N. ha ringraziato in primo luogo il Comune che ha contribuito alla realizzazione del progetto finanziandolo in parte e con altre agevolazioni relative al suolo pubblico ed altre utility. Bruni ha poi ricordato che è stato essenziale il contributo dei commercianti, organizzati strada per strada, e che ad oggi sono 250 ad aver aderito ma che c’è tempo fino al 5 dicembre se qualcun altro volesse partecipare.

Le luci verranno accese il giorno 5 alle 18 e sarà il Sindaco a varare il Natale 2014 mentre in piazza si potrà ascoltare un coro dei bambini delle scuole pistoiesi cui seguirà il lancio di palloncini colorati da parte dell’Avis.

A sua volta l’Assessore Nuti ha dichiarato la soddisfazione dell’amministrazione per l’elevato numero di adesioni: “È la risposta che volevamo, sul progetto dove convergono tante aspettative: vedere il sostegno del numero più alto possibile di operatori economici è la cosa più importante. Aver collaborato tra tanti è il dato saliente anche se la lettura che ne può fare ogni singolo cittadino dall’esterno è necessariamente parziale perché bisogna tener conto di attenzioni particolari da riservare alla città (sicurezza, parcheggi, accessi etc.). L’illuminazione del Natale 2014 fa parte del nuovo indirizzo della Giunta di riprendere tutta l’illuminazione cittadina con il concetto del led, bella luce a bassissimo consumo”.

L’Assessore Nuti ha informato che il contributo del Comune per il C.C.N. del centro città di quest’anno è di 8mila euro. Costo totale del progetto 50.000 euro, 105 più Iva per ogni commerciante aderente. A precisa domanda, si viene a sapere che anche Commercio Pistoia ha votato e condiviso il progetto all’unanimità.

Gruppo in piazza Duomo
In piazza Duomo

E poi gli Architetti: Andrea Dami, Tommaso Clement, Giulia Cappelli, Carolina Boccardi, tutti molto giovani, ci parlano del valore simbolico dell’elemento albero in una città medievale e che questo dovrebbe essere il primo seme da far germogliare nel tempo per fare di Pistoia la citta del verde che troppe volte resta solo sulla carta o nel chiuso dei vivai.

Si parla poi di sostenibilità, il verde cittadino a km 0 solo Pistoia se lo può permettere! Ringraziano la Provincia e l’Associazione vivaisti che è stata “fenomenale” perché ha saputo indicare loro quali piante meglio rappresentano il territorio. Le luci sono di Mixar, un’azienda di Casalguidi, anche in questo caso luce a km 0, tutto a led.

Parla poi il vicepresidente dell’associazione vivaisti, Gilberto Stanghini, e ci informa che le piante sono di proprietà dei singoli vivaisti che le riporteranno a casa dopo le feste, ma soprattutto si congratula del fatto che tutti, senza rivalità, senza distinzione hanno contribuito chiedendo solo i soldi per il trasporto e posizionamento nonché manutenzione delle piante stesse.

Ha poi elencato le piante scelte ed utilizzate nei vari comparti cittadini, alle porte d’ingresso, nelle vie principali. E si parla di magnolie, abeti bianchi, nocciolo (corylus avellan) dal portamento estroso, tasso, arte topiaria per le piante posizionate sotto il loggiato del Comune, poi lecci in via Curtatone e via della Madonna, agrifogli di trenta, quarant’anni in via XX Settembre. Ci tiene a sottolineare, Stanghini, che sono tutte piante vive e torneranno a casa loro… Natale serve per tornare bambini e il Natale è fonte di vita come lo sono gli alberi.

ViBanca è presente con un suo portavoce ed è orgogliosa di aver contribuito, anche quest’anno, all’allestimento della città per le feste.

A precisa domanda ci viene risposto che, per quanto riguarda piazza della Resistenza, sarà illuminato un solo albero, quello davanti allo slargo di piazza Leonardo da Vinci.

Per quella parte della città speriamo nel prossimo Natale.

Scarica: Luminarie 2014 – Nota stampa

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento