naturart. FONDAZIONE PISTOIA MUSEI SI PRESENTA ALLA CITTÀ

Boom di adesioni e tutto esaurito per la presentazione del nuovo numero della rivista
La presentazione del nuovo numero di Naturart

PISTOIA. Grande successo e un boom di adesioni per l’evento in programma sabato 16 febbraio alle ore 16.00 presso lo storico Saloncino di Palazzo de’ Rossi a Pistoia, che ospiterà la presentazione del nuovo numero (il trentaduesimo) del trimestrale bilingue Naturart.

Alla presentazione – alla quale è possibile partecipare esclusivamente su prenotazione e per la quale si è già registrato il tutto esaurito – interverranno il Direttore Editoriale di Naturart Giovanni Capecchi, il Responsabile Comunicazione Giorgio Tesi Group Nicolò Begliomini, il Presidente della Fondazione Caript Luca Iozzelli e il Professore Philip Rylands, Direttore Emerito della Collezione Peggy Guggenheim di Venezia, precedentemente Direttore per l’Italia della Fondazione Solomon R. Guggenheim di New York, e dal 2019 Direttore Scientifico del nascente sistema museale Fondazione Pistoia Musei.

Il teatrino Gatteschi

Fondazione Pistoia Musei, promossa da Fondazione Caript e gestita da Pistoia Eventi Culturali, ha l’obiettivo di offrire alla città, ai suoi abitanti e ai visitatori, un programma di iniziative culturali e artistiche articolato e attrattivo, affinché Pistoia si affermi sempre di più come meta prediletta dal turismo culturale e possa valorizzare e promuovere il suo patrimonio.

Il prof. Rylands, sotto la cui guida la Collezione Guggenheim si è guadagnata il titolo di museo di arte moderna e contemporanea più visitato in Italia, sarà una presenza importante per la città e per lo stesso sistema museale, composto da quattro diverse sedi situate nel centro cittadino: Palazzo de’ Rossi, Palazzo Buontalenti, Antico Palazzo dei Vescovi e San Salvatore.

Durante la presentazione si parlerà, anche del delizioso Teatrino Gatteschi, minuscolo gioiello di architettura tardo-barocca di proprietà degli Istituti Raggruppati di Pistoia, e della Montagna Pistoiese con l’intervento di Maurizio Ferrari, Presidente dell’associazione “Amo la montagna”, e con la proiezione del cortometraggio “Aspettando l’Inverno” (diretto da Marco Della Fonte) dove si intrecciano sapientemente presente e passato: gente d’oggi testimone del vivere in montagna, e quella di allora, impegnata nel faticoso lavoro di produzione del ghiaccio.

[vannucci — fondazione caript]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email