“NON È LA FIERA” VA IN CANTIERE CON UN BILANCIO POSITIVO

L’assessore Vettori: “Sono soddisfatta. L’intento era di offrire un’opportunità di lavoro ai vari settori fermi ormai da diversi mesi”

L’assessore Benedetta Vettori

SERRAVALLE. Bilancio positivo per l’edizione di Non è la Fiera. La manifestazione, che nonostante le previsioni pessime degli ultimi giorni si è svolta senza intoppi, ha visto la presenza di numerose persone che hanno apprezzato sia i vari artisti che si sono esibiti sul palco centrale, assistendo in maniera diligente e nel pieno rispetto delle normative, che le proposte gastronomiche dei vari stand che hanno visto i volontari impegnati nella sanificazione continua dei tavoli e degli spazi comuni.

Accolte con entusiasmo anche le serate organizzate dalla Pro Loco che ha offerto spettacoli musicali di rilievo, alternativi a quelli in piazza, accompagnati anche qui da degustazioni gastronomiche. Successo scontato per la fiera del bestiame che, nonostante la collocazione diversa rispetto agli anni scorsi, si è svolta con grande partecipazione e divertimento da parte dei tanti bambini presenti, ma anche dei grandi che hanno avuto modo di sfogliare l’album dei ricordi legato alle vecchie tradizioni di una volta che sono le radici stabili e forti della manifestazione.

“Sono molto soddisfatta della riuscita della manifestazione — afferma l’assessore alle fiere e mercati, Benedetta Vettori — Organizzarla in così poco tempo e con modalità diverse era difficile, ma era un rischio che abbiamo comunque deciso di correre. L’intento principale era offrire un’opportunità di lavoro ai vari settori coinvolti che da troppi mesi erano fermi e lanciare un segnale positivo di ripresa dopo il lungo lockdown che ha visto stravolgere le nostre abitudini.

Si può ancora divertirsi, si può ascoltare ottima musica e si può stare in compagnia anche con le regole che il covid ci impone. Sono stati molti i ringraziamenti che sono arrivati per non aver annullato un evento così importante per la nostra comunità e questo riempie di orgoglio e soddisfazione. Ci siamo fatti interpreti di un bisogno reale e averlo potuto soddisfare anche in piccola parte ci fa tanto piacere.

Ringrazio ancora tutti coloro che si sono adoperati affinché la macchina fiera si mettesse in moto e terminasse il suo viaggio. Adesso lo sguardo è rivolto alla prossima fiera che si spera di poter svolgere nella sua normalità che tanto ci è mancata”.

[innocenti — comune di serravalle]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email