NON GRADISCE LA COMUNITÀ E SE NE TORNA A CASA: EVASO. BOLLETTINO CARABINIERI 19 MARZO

carabinieri_112CHIESINA UZZANESE. EVADE DALLA COMUNITÀ MA AVVISA I CARABINIERI. Insofferente alla detenzione domiciliare che stava scontando presso una comunità di Massa e Cozzile specializzata nel recupero da dipendenze da sostanze d’abuso, evade e chiama il 112.
È accaduto nella tarda serata di ieri a Chiesina Uzzanese ove ha la residenza L.C., 41enne pregiudicato, condannato ad un anno e mezzo di detenzione domiciliare per calunnia e ricettazione il quale, attorno alle 20 di ieri sera si è allontanato dalla comunità ove era recluso, e nella tarda serata, raggiunta la propria abitazione, ha avvisato la Centrale Operativa della Compagnia di Montecatini Terme che ha inviato subito una pattuglia.
Ai militari l’uomo ha fatto chiaramente capire di non “gradire” la soluzione della comunità. Il P.M. di turno presso la Procura ha disposto che l’uomo rimanesse presso il proprio domicilio in regime di arresti, in attesa della direttissima a seguito della quale, oltre all’inevitabile condanna per l’evasione, sarà disposto in quale struttura dovrà continuare a scontare la pena.

PISTOIA. ARRESTATO PER BANCAROTTA FRADUOLENTA. I militari della Stazione di Bottegone hanno notificato un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Pistoia, a S.G., 60enne, con alcuni pregiudizi di polizia a suo carico.
L’uomo già titolare di un’attività nel settore dell’arredamento nel quarratino, fallita nel 2006, era stato condannato a due anni di reclusione per bancarotta fraudolenta. Dopo la formalizzazione del provvedimento è stato condotto presso la casa circondariale di Pistoia.

[l/a – carabinieri]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento