NUOVA SFIDA NEL PUGILATO PER EMILY WAHBY

L’atleta montemurlese, già campionessa di Muay Thai, mercoledì 27 novembre combatterà al Teatro Puccini di Firenze che vedrà anche la sfida tra Vigan Mustafa e David Faraci per i pesi medio massimi
Nella foto Emily Wahby durante un match

MONTEMURLO. Emily Wahby non si ferma ma, come aveva annunciato lo scorso luglio dopo il match in piazza San Francesco a Prato, continua a inseguire il sogno di un titolo anche nella boxe. La Wahby, 35 anni il prossimo dicembre, ha alle spalle già una carriera ricca di medaglie e successi (campionessa mondiale di Muay Thai, campionessa italiana di K1 e di full conctact), ma il ring resta un obbiettivo importante. Per questo il prossimo 27 novembre al teatro Puccini di Firenze, Emily Wahby tornerà a combattere nell’ambito della manifestazione, che vedrà il match tra Vigan Mustafa e David Faraci, per il tricolore dei pesi medio massimi.

Una location importante in grado di ospitare 500 posti nella sola platea. Il ring sarà montato sul palco ed i camerini posti dietro il sipario saranno, per l’occasione, gli spogliatoi dei pugili.

« Si tratta di un match importante per poter continuare la mia carriera nel pugilato.— dice la Wahby — Il mio obbiettivo è quello di conquistare il titolo tra un anno, ma mi servono punti per andare avanti». Soddisfazione da parte del sindaco di Montemurlo, Simone Calamai e dell’assessore allo sport, Valentina Vespi, che hanno detto: « Come sempre tutta Montemurlo tiferà per Emily e saremo tutti al suo fianco in questa nuova sfida».

Emily Wahby è seguita nel suo percorso di allenamento dal Csc, il Centro sport e combattimento di Firenze e l“esordio dell’atleta montemurlese nel pugilato è stato curato dagli allenatori Marco Carnasciali di Firenze, da Giampietro Marceddu e da Francesco Mazzoni.

 [masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email