NUOVI “FINTI PROFUGHI” IN ARRIVO A MONSUMMANO

“Difendi Monsummano” annuncia battaglia contro le discriminazioni nei confronti degli italiani
Il logo del comitato
Il logo del comitato

MONSUMMANO. Dopo la vittoriosa protesta contro l’arrivo di un gruppo di finti profughi a Bizzarrino, che ha portato al dietrofront dell’amministrazione comunale, il comitato Difendi Monsummano annuncia battaglia contro l’annunciata sistemazione di 36 immigrati in varie zone della città.

“È inaccettabile che oltre ai 14 già presenti a Monsummano si trovi sistemazione per altri 6 immigrati nel quartiere Le Case e ben 30 alla Grotta Parlanti – si legge in una nota del comitato – senza tener conto del disagio creato ai cittadini, per la maggior parte anziani, che si vedranno catapultare in zone residenziali un numero massiccio di stranieri”.

“Come già fatto a Bizzarrino ci opporremo a questa decisione dell’amministrazione comunale. Siamo pronti a far partire una petizione popolare ed a scendere in piazza per far sentire la voce di tutti quei cittadini stufi di queste politiche discriminatorie nei confronti degli italiani”.

[comunicato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “NUOVI “FINTI PROFUGHI” IN ARRIVO A MONSUMMANO

  1. Oh Difendi Monsummano (che deve gran parte della sua ragione d’essere nell’immigrazione dal sud Italia)….che cosa intendete per finti profughi?…Intendete quelli che invece che scappare dalle decapitazioni scappano dalla fame e dalla miseria?…mica per fare polemica….solo per capire…e nelle “zone residenziali” che fanno gli immigrati? Abbassano il valore delle case? Deturpano la visione mistica del paesaggio? Oppure i “residenziali” hanno un diritto di veto che non spetta alle “zone dei poveracci qualunque?”
    Massimo Scalas

Lascia un commento