NUOVO CONSIGLIO DEL COLLEGIO DEGLI INFERMIERI

InfermieriPISTOIA. Martedi 9 dicembre si è svolta in via Fucini presso la sede del collegio Provinciale Ipasvi di Pistoia l’ufficializzazione del nuovo consiglio direttivo che rappresenterà a livello istituzionale gli infermieri nella nostra Provincia.

Il nuovo collegio degli Infermieri è costituito da David Nucci (Presidente) infermiere presso il 118, Daniela Gavazzi (Vice presidente) che lavora da molti anni in terapia intensiva e adesso presso l’ospedale San Jacopo, Costantino Lala (Tesoriere) infermiere pesso la centrale operativa del 118 e Francesca Vacchina (segretaria del collegio) infermiere formatore presso l’Agenzia per la Formazione della Usl 11 di Empoli.

I membri del consiglio direttivo sono inoltre Marco Alaimo, Francesco Branchetti, Stefano Ciambriello, Antonio Dasco, Tamara Procopio, Martina Raffi, Benedetta Ravagli, Mara Ridoni, Lara Selmi, Andrea Sementilli, Domenico Vicidomini.

Revisori dei conti: Daniel Nardi (Presidente), Andrea Biagini, Sabrina Cimò, Beatrice Bolognesi (supplente).

Sappiamo bene come sia importante avere una tale rappresentatività, non solo nazionale, ma anche provinciale in quanto il Collegio Ipasvi rappresenta tutti gli infermieri iscritti nel proprio albo rispetto alle istituzioni e garantisce il Capitale Infermieristico in termini di professionalità, responsabilità e qualità dell’esercizio professionale.

Il Collegio tutela i propri iscritti ed il cittadino/utente che ha il diritto, costituzionalmente garantito, di ricevere cure infermieristiche da personale qualificato, in possesso di uno specifico titolo abilitante e combattere quindi l’abusivismo e ogni forma di discredito e demansionamento della professione.

Il numero degli iscritti presso il Collegio Ipasvi di Pistoia è di circa 1740. Quest’anno durante le elezioni del nuovo collegio hanno partecipato un numero maggiore di colleghi come segno di una nuova consapevolezza e voglia di crescita e rappresentanza. Questo trend ha interessato le elezioni nelle altre provincie con un aumento maggiore degli infermieri interessati al voto.

Oltre all’ottimo lavoro già svolto negli anni precedenti molti sono i programmi e le aspettative che i nuovi membri vogliono portare avanti; alcuni punti del programma riguardano la possibilità di una continua formazione presso la sede con Ecm che coinvolga il maggior numero di operatori possibile, una forte politica che riesca a rappresentare gli infermieri nelle aziende e ai tavoli delle istituzioni locali e regionali, la realizzazione di uno sportello dedicato ai liberi professionisti e ai neo laureati per l’avvio al lavoro.

[collegio degli infermieri]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento