NUOVO DIRETTIVO PER L’ASSOCIAZIONE SVILUPPO TURISTICO DI TORRI

Sabato 26 e domenica 27 luglio si vota per il rinnovo delle cariche direttive. L’appello ai soci: «Date la vostra disponibilità altrimenti l’associazione rischia di chiudere». Pronto il programma delle manifestazioni estive 2014
La chiesa di Torri
La chiesa di Torri

SAMBUCA-TORRI. Dopo le dimissioni di Franco Matteoni da presidente in quanto incompatibile con il ruolo di consigliere comunale l’associazione per lo sviluppo turistico di Torri si appresta nei prossimi giorni a rinnovare le cariche sociali.

Il 1° giugno scorso in una assemblea straordinaria (presenti una sessantina di persone) oltre ai consiglieri uscenti Sauro Mazzoni, Luigi Bonafede, Marsilio Gioffredi e lo stesso Franco Matteoni) si è dato avvio alle procedure per le elezioni con la nomina della commissione elettorale come previsto dallo statuto dell’associazione.

In quella occasione vennero eletti come “commissari” Franco Matteoni, Agostino Burini, Settimo Matteoni, Vitaliano Baldi e Paolo Tamburini con il compito di raccogliere le disponibilità dei soci a proporsi come candidati nonché quello di stimolare i soci a partecipare in forma attiva alla gestione della associazione, fermo restando il fatto che tutti i soci sono eleggibili “purché iscritti prima delle chiusura delle iscrizioni in fase elettorale”. Le elezioni sono state indette per sabato 26 (dalle 15 alle 19) e domenica 27 luglio. Da parte dei cinque commissari viene rinnovato l’invito ai soci a mettersi a disposizione candidandosi per dare un futuro all’associazione ed al paese di Torri e alla Vallata della Limentra Orientale. Un particolare appello è stato rivolto ai giovani.

“La Commissione elettorale al momento – spiega il presidente uscente Franco Matteoni – non ha affatto trovato i candidati sufficienti; speriamo che li trovi, altrimenti l’associazione stessa rischia di chiudere i battenti. Non è che è stato scelto questo periodo per fare le elezioni perché migliore, è stato scelto perché il consiglio è decaduto. Rinnovo, quindi, un pressante appello a tutti i soci di mettersi a disposizione: più siamo meglio,( e meno), lavoreremo”.

Il logo dell’Associazione per lo sviluppo turistico di Torri
Il logo dell’Associazione per lo sviluppo turistico di Torri

Il consiglio direttivo dell’associazione pur essendo decaduto rimarrà in carica in queste settimane solo per la normale amministrazione.

L’Associazione per lo sviluppo turistico di Torri si occupa di promuovere attività socioculturali che coinvolgano la comunità e tutti gli amanti della montagna. È attiva dagli anni 70, cioè da quando un gruppo di volontari creò un comitato con lo scopo preciso di attirare nei periodi estivi persone che avevano abbandonato il paese ma anche e soprattutto persone interessate a scoprire le bellezze del borgo. Il comitato originario iniziò subito a creare una struttura per poter svolgere le proprie attività ricreative: la pista da ballo antistante la ex scuola elementare intitolata ad Adele Maria Palmieri.

Questo organismo svolse un ruolo determinante per la vita del paese e di questo ne sono testimonianza le tante opere di pubblica utilità realizzate. Nel 1989 il Comitato si costituì in Associazione per lo sviluppo turistico di Torri. Dopo questo cambiamento statutario, il primo obiettivo fu quello dell’acquisto della ex scuola elementare per adibirla a propria sede. Successivamente assieme ad altri Enti venne restaurato l’oratorio di San Martino alla Torraccia. Nel 1996 nacque la rievocazione storica dell’insediamento del Podestà di Torri (A.D. 1319), mentre nel 2003 gli impegni sono continuati con la pubblicazione del libro “Torri. Storia tradizioni, cultura. Atti degli incontri culturali dal 1996 al 2002”.

Nel 2005 l’Associazione, per garantire un punto di ritrovo e di ristorazione ha ristrutturato i propri locali, che ora sono molto confortevoli, e si è affiliata all’Arci per poter svolgere le attività di bar e pizzeria. Il 2010, ha visto la ristrutturazione del campanile e nel 2011 è stata allestita una biblioteca nei locali dell’Associazione. Nel 2012 è stato reso accessibile e praticabile il piano soffitta della sede. Questi lavori sono stati realizzati con il contributo concesso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia.

L’associazione non ha fini di lucro, e persegue esclusivamente scopi di solidarietà sociale, continuando nelle sue finalità statutarie e promuovendo la cultura lo sport, le bellezze naturali e artistiche a Torri e nelle zone limitrofe. Per il quattordicesimo anno su iniziativa dell’associazione è stato realizzato l’opuscolo “Benvenuti a Torri” in collaborazione le tante attività commerciali, che vuol essere un segno di continuità per promuovere al meglio il caratteristico paese di Torri oltre ad essere un importante strumento di consultazione sulle iniziative estive 2014.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento