OLTRE 2 MILIONI DI EURO DI INTERVENTI GIÀ APPROVATI PER LA MANUTENZIONE DI CORSI D’ACQUA E CASSE DI ESPANSIONE ELLA NOSTRA PROVINCIA DA PARTE DEL CONSORZIO DI BONIFICA 3 MEDIO VALDARNO

Il consigliere regionale Pd Federica Fratoni: “Fondamentale il rapporto tra Regione, Comuni e Consorzio”

Lavori sui fiumi

PISTOIA. Grazie ad una recente delibera della Giunta Regionale, è stato approvato il piano di interventi di manutenzione del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno per il 2021. Un programma da poco più di tredici milioni di euro: di questi, oltre due sono destinati alla nostra provincia e, in particolar modo, alla piana pistoiese.

La maggior parte degli interventi è relativa alla attività di controllo e taglio della vegetazione all’interno dell’alveo di fiumi e torrenti che riguardano, per esempio, l’Ombrone nel comune di Pistoia e fino al confine con la provincia di Prato. Allo stesso modo, l’attenzione viene prestata anche al torrente Stella (fra Serravalle e Quarrata), Bure, Bure di Baggio, Bure di Santomoro, il torrente Brana, il Rio Diecine, il Vincio di Brandeglio e l’Agna. Oltre a questo, poi, c’è da segnalare nuove risorse per l’accordo quadro di supporto delle attività in amministrazione diretta per la Sede operativa di Quarrata oppure la manutenzione delle opere già presenti nel torrente Agnaccino al confine fra Montale e Montemurlo.

A tutto l’elenco, poi, vanno aggiunti i 250mila euro, già deliberati anch’essi, per un intervento di completamento ed ottimizzazione dell’impianto di sollevamento della cassa d’espansione del torrente Senice a Quarrata e la partenza dei lavori, prevista entro la fine dell’anno, del 3° lotto di quella a Pontassio per il torrente Stella dopo che la progettazione esecutiva è giunta a termine ed in questi giorni si terrà la seconda conferenza dei servizi che approverà definitivamente l’opera.

«Come ho potuto constatare anche negli anni da assessore – ha spiegato la consigliera regionale del Partito Democratico, Federica Fratoni — il rapporto fra Regione, Comuni e Consorzio è fondamentale per garantire una adeguata manutenzione di fossi, torrenti e fiumi per evitare allagamenti come, purtroppo, spesso si sono verificati nella piana e, allo stesso tempo, proseguono spediti nuovi stanziamenti di fondi che servono per rendere più moderne ed efficienti le infrastrutture che devono preservarci dal pericolo di alluvioni e straripamenti che, nel corso della storia, tanti danni hanno provocato dalle nostre parti».

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email