[OSPEDALI 10 & LODE – 3]. «BERTINELLI, CHIUDI LA FOSSA DELLE MARIANNE AL SAN JACOPO!»

Ospedale San Jacopo. Fossa delle Marianne
Ospedale San Jacopo. Fossa delle Marianne

PISTOIA. Ed eccoci alla terza stazione della via crucis del San Jacopo: il parcheggio dello scandalo e dei mille tentativi della rinegoziazione delle tariffe imposte dalla Gesat. Perché andare all’ospedale San Jacopo gommone/canotto e starci una giornata, richiede, come minimo, l’apertura di un leasing.

Mi rivolgo, stavolta, al primo cittadino di Pistoia, che di solito non risponde mai e dà sentore di essere affetto dalla “sindrome del Mago Afono” del Vernacoliere (anche se quando inizia a parlare non la smette più), e gli chiedo – come cittadino/ammalato che usa l’ospedale gommone/canotto – di ordinare ai suoi uomini dei cantieri comunali di portare un camion di breccino al San Jacopo e di tappare la voragine che s’apre all’ingresso dell’ecomostro della salute, nel punto che dà accesso alle “colline del disonore”, quelle su cui i pistoiesi poveri (o che non vogliono essere rapinati dalla Gesat) finiscono per andare a parcheggiare “a spiaggia libera” ad evitar balzelli.

Quella buca – che ho personalmente fotografato mercoledì 19 dopo che la gentilezza del personale aslatico mi aveva gratificato del famoso «cazzi sua!» (vedi) – è profonda come una Fossa delle Marianne o una depressione del Mar Morto, ma certo quanto basta per far danni alle auto che tentano, improvvidamente, di attraversare quel guado (si vede l’acqua rossa nella foto?) che dà, oltretutto, conto e certezza, anche, della cassa d’espansione naturale dell’Ombrone. Una cassa che, secondo la legge dell’acqua che va alla china, è qui al San Jacopo, come è stato detto, e non all’altezza dei Laghi Primavera.

Ospedale San Jacopo. Depressione del Mar Morto
Ospedale San Jacopo. Depressione del Mar Morto

E allora: Sindaco, fa’ tappare quella buca, in modo tale che la gente possa passarla senza danni laddove, qualche tempo fa, tu stesso hai detto e promesso che mai manderai i tuoi vigili a fare multe a chi vi si ferma.

Anche perché sarebbe davvero un atto proditorio nei confronti di chi, comunque, si sta svenando fra tasse, balzelli, multe, cartelle esattoriali e quant’altro; e s’appresta – auspice Renzi, il Presidente di se stesso eletto da nessuno – e si prepara, a Natale, a un’altra bordata di tasse da fare ingurgitare a quel buco nero che è la macchina mangiatutto di Comuni, Province, Regioni e Stato non demo ma buro cratico.

Magari, Sindaco, caso mai ti capitasse, visto che con l’Asl ci parli spesso e volentieri, ricorda a quel dimenticone di Abati di usar la cortesia di rispondermi, se non altro per chiedermi scusa per la crassa maleducazione dei suoi ‘umanizzatissimi’ dipendenti.

P.S. – Sulla sinistra in basso si vede, scoperto, anche un tubo in pvc nero. È l’acquedotto o che altro…?

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

3 thoughts on “[OSPEDALI 10 & LODE – 3]. «BERTINELLI, CHIUDI LA FOSSA DELLE MARIANNE AL SAN JACOPO!»

Lascia un commento