ossi di seppia. GIANNI CARAMELLI, VINCITORE DELLA SEZIONE UNDER 21 DEL PREMIO NAZIONALE DI POESIA

Gianni Caramelli, il ragazzo della montagna pistoiese, stupisce ancora: dopo esser stato scelto da Beltrano per Vasco, il primo premio quale miglior autore under 21 al Premio Nazionale di poesia Ossi di Seppia
Gianni Caramelli

PISTOIA. Dalla musica alla poesia, da Vasco Rossi a… Eugenio Montale: Gianni Caramelli, il ragazzo di Borghetto sulla montagna pistoiese, classe d’età 1997, si è aggiudicato il premio speciale come miglior autore under 21 alla 25a edizione del Premio Nazionale di poesia inedita Ossi Di Seppia, organizzato dal comune di Taggia, in provincia di Imperia.

È stato insignito a Villa Boselli di Arma di Taggia. Per la cronaca, 1.919 sono stati i poeti, provenienti da ogni parte d’Italia e anche dall’estero, a prendere parte al prestigioso concorso.

Caramelli, che scrive poesie, aforismi e racconti e attualmente frequenta il primo anno del biennio di Storytelling & Performing Arts a Torino, alla Scuola Holden di Alessandro Baricco, non è nuovo a imprese di questo genere. Basti pensare che qualche anno fa vinse il concorso “La Bancarella di via degli Orafi” a Pistoia, con “Perso dentro agli occhi suoi”, un racconto di emozioni, esperienze di vita, gioia rabbia e affetti scritto di getto in una sera.

Nella giuria di “Ossi di seppia” c’erano personalità quali lo scrittore Giuseppe Conte, il poeta Tomaso Kemeny e il filosofo Stefano Zecchi.

Nel 2017 fu scelto per il “Komandante” Vasco da Davide Beltrano tra milioni di fan per scrivere un paragrafetto del volume dedicato a “Modena Park 2017”. “Fu un grande, grandissimo onore. Spiegai che cosa significava un concerto-evento come questo per un fan”.

È anche autore di canzoni, una su tutte “Un’immagine senza pensiero” interpretata da Serena Carradori, la Sandy italiana del popolare musical Grease. Inoltre con il testo “La mia partita” è stato selezionato tra i 30 finalisti del contest di Lodovica Comello, cantante e presentatrice di Sky, “Una canzone per me”.

Di sé afferma “scrivo per trasmettere emozioni, per comunicare qualcosa”: non è poco. Intanto si gode questo successo che dedica “alla montagna pistoiese, a Pistoia, all’area metropolitana Firenze – Pistoia, alla mia Toscana”.

[comunicazione BGC]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email