PADULE DI FUCECCHIO: NEL FINE SETTIMANA DUE EVENTI SULLE PIANTE PALUSTRI

Piante acquatiche [foto Alessio Bartolini]
CASTELMARTINI. Nel primo fine settimana di luglio sono in programma due diversi eventi  sulle piante palustri organizzati dal Centro di Ricerca, Documentazione  e Promozione del Padule di Fucecchio Onlus nell’Area Righetti e al  Centro Visite di Castelmartini.

Si inizia sabato 1 luglio (ore 7-11) con un Open Day nell’Area Righetti: in programma la rievocazione della raccolta delle erbe palustri, in una  suggestiva ambientazione naturale, e visite guidate nella Riserva Naturale.

Nell’Area Righetti sono stati recuperati prati umidi e vegetazione di  sponda anche al fine di produrre materia prima per le attività di  intreccio; l’evento, che si tiene nella stagione tradizionale di taglio  delle erbe palustri, consente di assistere dal vivo alla raccolta della  “sala” e del “sarello” (ore 7-10).

Gli interessati potranno proseguire la visita dell’area protetta con le  Guide Ambientali del Centro, fino agli osservatori faunistici, dai quali  è possibile vedere con il cannocchiale gli uccelli acquatici nei  “chiari” e la colonia degli aironi; alle 7,30 e alle 9 partiranno due  visite guidate (max 25 partecipanti ciascuna).

L’accesso all’area di raccolta delle erbe palustri è libero, mentre per  le visite naturalistiche è prevista una piccola quota di adesione ed è  necessaria la prenotazione.

Raccolta erbe Area Righetti [foto Enrico Zarri]
Domenica 2 luglio (ore 9-11) presso il Centro Visite di Castelmartini è  in programma l’iniziativa “Gioielli nascosti”, volta a far conoscere le  piante acquatiche del Padule di Fucecchio e l’attività di conservazione  che il Centro di Ricerca sta portando avanti da oltre 20 anni per  scongiurare l’estinzione a livello locale di molte di esse.

Grazie alla collaborazione di esperti botanici ed appassionati il Centro  ha monitorato la presenza di idrofite nel Padule di Fucecchio, nel Lago  di Sibolla e nei “vallini” delle Cerbaie, attivando progetti di  conservazione con altri soggetti (Università di Pisa, Scuola Normale S.  Anna di Pisa, Orto Botanico di Pisa, Istituto Agrario di Pescia).

Oggi l’associazione è impegnata nel delicato compito di mantenere in  coltivazione (in acquari e mastelli) varie specie in pericolo o già  estinte localmente in natura; domenica sarà inaugurato l’Idrofitario del  Padule di Fucecchio, realizzato nel Parco del Centro Visite, che avrà  anche funzione didattica, e sarà mostrato il prezioso erbario del Centro.

L’evento, in collaborazione con l’associazione Amici del Padule di  Fucecchio, è ad ingresso libero e senza prenotazione; si concluderà con  una visita all’osservatorio faunistico de Le Morette per osservare i  pulcini di Cavaliere d’Italia.

Per informazioni sui due eventi e prenotazioni: Centro R.D.P. Padule di  Fucecchio Onlus, tel. 0573/84540, e-mail fucecchio@zoneumidetoscane.it. Il programma completo è su www.paduledifucecchio.eu.

[padule comunicato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento