PAOLA PELLEGRINI E LE SUE “RIME VAGANTI”

Paola Pellegrini
Paola Pellegrini

PISTOIA. Tre storie «debitrici dei miei due mondi, l’interesse per la musica rock e l’impegno per la tutela dei diritti costituzionalmente garantiti di ogni individuo» dichiara l’autrice.

Parliamo del libro d’esordio editoriale di Paola Pellegrini, avvocata penalista del Foro di Firenze, dal suggestivo titolo “Rime vaganti, in un cielo spezzato, bruciato, smarrito”, La Riflessione Davide Zedda Editore, presentato a Quarrata alla presenza di un caloroso pubblico visto anche che la giovane scrittrice è quarratina di nascita, figlia della professoressa Alessandra Covizzoli tra le fondatrici ed animatrici del locale circolo culturale “Sbarra” ispirato appunto alla celebre figura di don Dario Flori detto “Sbarra”.

Ha preso parte alla presentazione del volume anche il critico letterario pistoiese Luca Bonistalli, autore della prefazione. «Tre storie – continua l’autrice, tornando all’opera – espressione del lato più profondo e complesso dove la tensione materiale e spirituale nell’eterno contrasto fra bene e male morde e fonde il cuore, nella ricerca di una via d’uscita, più che di una semplice via di fuga».

Tre racconti ricchi d’immaginazione, accompagnati da un linguaggio poetico intenso e musicale, dai titoli pieni di fantasia e dolcezza: “Coriandoli”, “Il bicchiere è mezzo pieno e mezzo vuoto”, “Il giullare”. Personaggi ben definiti nei loro vari colori, Ghilbert, il Giullare e la protagonista di “Coriandoli”, ma soprattutto un viaggio nel complesso ed affascinante mondo interiore, esplorato anche negli aspetti più oscuri, con sequenze noir o fantasmagoriche sospese tra cielo e terra, «nel flusso continuo della coscienza che si materializza in parole concrete e allusive, concatenate da allitterazioni, assonanze e metafore di denso inquietante simbolismo» scriveva in una recensione del libro Giancarlo Caroli, compianto animatore culturale quarratino scomparso di recente.

Riconoscimenti al libro con il secondo premio al prestigioso concorso di poesia e narrativa “Indro Montanelli” di Fucecchio ed il premio della Giuria di Catania in occasione della giornata dedicata alla donna, l’opera è stata presentata anche alla libreria “Mell book store” nel centro storico di Firenze ed alla Fiera del libro di Milano, per la critica il libro si caratterizza per l’originalità del linguaggio e la complessità dei temi esistenziali affrontati. Il volume è reperibile nelle librerie Fahrenheit di Pistoia e Quarrata, per ulteriori informazioni sulle nuove pubblicazioni e sulle attività di Paola Pellegrini, anche chitarrista e cantante rock, consultare il sito Internet: www.lexrock.it.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “PAOLA PELLEGRINI E LE SUE “RIME VAGANTI”

Lascia un commento