PARCHEGGIO AL SAN JACOPO, TARIFFE E SOSTE

Per assistere un ammalato l’intera giornata o di notte conviene fare l’abbonamento: si pagano 2,50 euro. Anche con la tariffa oraria non si pagano mai più di 4 euro al giorno
Tariffe in vigore dal 20 marzo
Nuove tariffe e San Jacopo

PISTOIA. Le recenti dichiarazioni apparse sulla stampa sulle soste e le tariffe relative al parcheggio all’Ospedale San Jacopo di Pistoia impongono di fare nuovamente chiarezza sui costi, al fine di orientare i cittadini ad utilizzare al meglio le riduzioni previste dagli accordi tra Regione, Asl, gestore dei servizi ospedalieri Ge.Sat. e amministrazione comunale.

Si ricorda che nei primi venti minuti di sosta il parcheggio è completamente gratuito e, quindi, non è previsto alcun pagamento per coloro che, per esempio, si recano in ospedale per ritirare referti, prenotare appuntamenti e/o fare una breve visita ad un ricoverato.

La sosta è gratuita anche dalle 12:30 alle ore 13:30 (e non dalle 12 alle 13) in concomitanza con il cosiddetto “passo ospedaliero”.

Chi deve assistere un ammalato per l’intera giornata può fare un abbonamento (all’ingresso del parcheggio digitare sull’apposita tastiera l’opzione “abbonamento”) al costo di 2,50 euro: il ticket rilasciato è impersonale, può essere utilizzato da più persone e in orari diversi della giornata e dà la possibilità di uscire ed entrare dal parcheggio tutte le volte che è necessario.

L’abbonamento a 2,50 euro conviene anche nel caso di una sosta che si prolunga oltre le tre ore.

L’abbonamento valido tre giorni costa invece 5 euro. Se il ricovero è ulteriormente prolungato è possibile anche fare un abbonamento settimanale al costo di 10 euro.

Si possono anche acquistare tessere, sempre non personali, con validità mensile, che consentono la sosta fino ad un valore equivalente a 20 euro.

Nelle ore notturne, dalle 22 alle 6 il costo forfait è di 2,50.

Il costo orario è di 1 euro (ora o frazione) con un costo massimo nelle 24 ore di 4 euro

[ponticelli – usl 3]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

8 thoughts on “PARCHEGGIO AL SAN JACOPO, TARIFFE E SOSTE

  1. Sarebbe stato più logico che queste informazioni le avesse date APCOA dato che sono loro a prendere i soldi, comunque grazie alla USL che le ha fornite in sua vece.

  2. Anche a me, formalmente, non costa niente ringraziare la A.S.L per queste notizie. Ma senza venir meno neppure per un attimo alla radicale avversione verso chi vuole in tutti i modi condurre gli utenti verso il parcheggio a pagamento attraverso la chiusura e lo sbarramento strumentali e surrettizi degli spazi gratuiti e liberi che esistevano ed esistono intorno al complesso ospedaliero.
    Piero

  3. “Si ricorda che nei primi venti minuti di sosta il parcheggio è completamente gratuito”

    Gentili davvero…voglio proprio vedere un ottantenne che parcheggia ed arriva a fare visita ad un conoscente e tornare indietro in venti minuti..
    E chi sono? Parenti di Mennea? (per chi se lo ricorda, gli ottuagenari sicuramente)
    E poi, che visita sarebbe?
    Quanto valuta importante una visita ad un convalescente la Asl? Qualcuno di loro si è scomodato a prendere i tempi di percorrenza?

    “Il costo orario è di 1 euro (ora o frazione) con un costo massimo nelle 24 ore di 4 euro”

    Qualche giorno fa per una sosta di 2 ore e 2 minuti ho pagato 3 euro, per soli 2 minuti… Il medico ha fatto ritardo nella visita di 40 minuti. Che faccio? Causa al medico per il risarcimento di un euro speso per soli due minuti? No, più intelligentemente valuta le parole di un accordo che prevede un abbonamento possibile di 2,50 che “l’utente” può “scegliere” per non “rischiare” di pagare oltre tale somma… Forse sapevo io quanto avrei atteso per fare le visite che mi occorrevano? No.
    Quindi guardando bene l’accordo c’è una forbice ben studiata dove molti cittadini incappano anche per pochi minuti, nella gabella dell’euro in più…

    “L’abbonamento a 2,50 euro conviene anche nel caso di una sosta che si prolunga oltre le tre ore.”
    Se non è propaganda pubblicitaria questa ditemi qual è. “Conviene” che brutta parola…
    Non è vero che conviene oltre le tre ore ma ne bastano 2 ed un minuto. Ho lo scontrino di Apcoa a prova di ciò che dico. Quando si dice ora o frazione, la frazione è intesa dal minuto dopo l’ora. Anche qui potrebbero prevedere un comporto di almeno 15 minuti per ogni ora di sosta. E’ un sistema automatico, basta programmarlo.

    “L’abbonamento valido tre giorni costa invece 5 euro. Se il ricovero è ulteriormente prolungato è possibile anche fare un abbonamento settimanale al costo di 10 euro.”

    Altro giochino macchiavellico dell’accordo… Mettiamo che tizio venga ricoverato con una diagnosi di permanenza di 2-3 gg al max. Assistito dalla moglie, quest’ultima avendo necessità di giungere all’ospedale in auto e di parcheggiare, sceglie l’opzione dal costo più consono, l’abbonamento da 5 euro.. Mettiamo che il secondo giorno si prospetti un prolungamento della degenza, diciamo di 3 giorni, per un totale di 5. Nuovo dilemma per la moglie che a questo punto dovrà scegliere fra tre opzioni alla scadenza del primo abbonamento il giorno seguente:
    A- pagare un nuovo abbonamento da 5 euro per altri 3 giorni e sperare di non rinnovare
    B- visto il precedente del prolungamento di degenza del marito sceglie un abbonamento da ben 10 euro, cosi dorme tranquilla per 7 giorni…
    C-pagare giornalmente 2,50 euro.
    Mettiamo adesso che il marito si riprenda velocemente ed il quarto giorno di degenza, a sorpresa, venga dimesso. Quanto avrebbe rimesso la moglie nelle tre scelte?
    Risp. A- pagando un nuovo abbonamento da 5 euro avrebbe rimesso 2,50 euro al confronto di rinnovare quotidianamente con l’abbonamento da 2,50.
    Risp.B- In questo caso come sopra ma la cifra rimessa sale a ben 7,50 euro…
    Risp.C- sarebbe la risposta giusta ma solo se si è indovini…

    Non vi tedio più, chi è arrivato in fondo a leggere merita un premio ed infatti mi fermo qui.
    Continua però a non piacermi il modo di fare immagine e informazione della Asl.

  4. Egregio sig. Maurizio,
    sono arrivato in fondo ed attendo il premio.
    Complimenti per la spiegazione e per l’impegno. Io avrei perso il filo molto prima.
    Insisto a dire, però, e sono sicuro di essere d’accordo sia con Lei che con diversi altri, che il principale aspetto della questione su cui concentrarsi in questo momento è quello di ottenere la possibilità di parcheggiare gratuitamente subito al di fuori del complesso ospedaliero (nello spazio arbitrariamente chiuso il 4/7 u.s, ma anche altrove). Visto che è tecnicamente e fisicamente possibile farlo, se questa amministrazione la pianta di farsi prendere dalla fregola di favorire per forza il gestore del parcheggio interno a danno dei cittadini, utenti, pazienti, visitatori, ecc ecc.
    Piero Giovannelli

  5. La ringrazio Sig. Piero per il suo commento perchè oltre ai complimenti, contiene una sacrosanta verità “Visto che è tecnicamente e fisicamente possibile farlo”.
    A questo proposito ricordo che la nostra mozione “parcheggio gratuito al S.Jacopo” è già stata licenziata in commissione e attende le prime battute del prossimo consiglio comunale per essere discussa.
    Interessante sarà vedere come i cari consiglieri di maggioranza voteranno questa nostra mozione. Molti di loro sono convinto che si troveranno in seria difficoltà nel votare contrario e l’astensione non li salverebbe moralmente. Certo è che se l’atteggiamento sarà quello visto in commissione, affronteremo un Consiglio molto pesante: l’ass.Tuci ancor prima che noi leggessimo la mozione per presentarla ai commissari presenti, dette la notizia dell’accordo Regione-Comuni-Ge.Sat.-ASL viziando di fatto la discussione di tutta la seduta.
    Con l’accordo firmato, per loro non c’era da discutere niente in più. Alla domanda posta a noi 5 stelle dal Presidente Giovannelli <> La risposta è stata pressappoco questa <>
    Le garantisco Sig. Piero e cari lettori e concittadini, che faremo da parte nostra tutto il possibile per cercare di raggiungere un risultato utile per la comunità.

    Cordiali saluti

  6. Forse per questioni tecniche del server, mancano due passaggi tra le “” nel mio precedente commento. Le riscrivo.
    Primo la domanda che ci ha posto Giovannelli :
    Visto che è stato siglato un accordo sulle tariffe, che fate? Ritirate la mozione?
    Secondo la nostra risposta :
    Vi piacerebbe. Non ritiriamo proprio nulla, la licenziamo e inviamo direttamente in Consiglio comunale. Se non è oggi sarà fra due anni alla scadenza dell’accordo vergognoso che avete firmato ma il parcheggio gratuito lo chiediamo lo stesso e se agirete diversamente da un’approvazione della mozione, vi prenderete le responsabilità morali e politiche davanti alla città.
    Grosso modo le parole furono queste.

  7. Grazie delle ulteriori spiegazioni, sig. Giorgi.
    Quanto ad Alessandro Giovannelli, condividiamo, e ne farei anche a meno, solo il cognome. Già una volta, insieme ad altri, lo ho infamato durante una seduta della commissione che aveva per argomento le casse di espansione ai Laghi Primavera, quando questo signore, testardo come un mulo ed incurante di ogni evidenza contraria, insisteva nella sua posizione favorevole a tali casse. Tornando al tema dell’Ospedale,l’accordo è stato siglato per la gestione, più che legittima, in questo senso, degli spazi e delle soste all’interno del complesso ospedaliero medesimo. Si guarda bene, tale accordo, dal dire con chiarezza che si vuole impedire, di fatto, alla gente di parcheggiare liberamente fuori.
    Questa è e rimane solo una iniziativa arbitraria e forzata della amministrazione. Per cui, fate benissimo ad opporvi ed a mettere in difficoltà, se possibile, la maggioranza.
    Un cordiale saluto anche da parte mia,
    Piero Giovannelli

Lascia un commento