PARCHI E AREE A VERDE DIVENTANO PALESTRE A CIELO APERTO

Villone Puccini, Monteoliveto, il parco della Resistenza e molti altri giardini pubblici ospitano dalla danza alla ginnastica dolce, dal minivolley al karate. Prorogata la manifestazione di interesse del Comune per promuovere attività sportive o ludico-motorie all’aperto

Palestre a cielo aperto

PISTOIA. Danza, yoga, minivolley, karate, ginnastica dolce, attività fitness. I parchi e le aree a verde cittadine si animano di attività sportive e ludico-motorie grazie alle molte adesioni ricevute dalla manifestazione di interesse pubblicata dal Comune di Pistoia lo scorso giugno, e poi prorogata, per promuovere nuovi modelli di pratica sportiva all’aperto. Al momento sono 18 le società sportive che hanno fatto richiesta di uno spazio verde per svolgere attività.

Promossa per andare incontro alle esigenze degli amanti dello sport e delle diverse discipline sportive in un momento in cui la diffusione del Covid-19 aveva messo un limite alle attività in spazi chiusi, il progetto dedicato all’attività motoria nelle aree a verde prosegue e continua a offrire la possibilità di godere a pieno degli spazi pubblici e quindi di valorizzare parchi e giardini su cui l’Amministrazione comunale sta investendo risorse ed energie.

Disponibili tutte le aree a verde di proprietà o uso del Comune, il cui utilizzo può dunque essere richiesto da associazioni, società e soggetti privati che intendono organizzare momenti di sport e condivisione.

Tra le aree a verde più richieste dalle associazioni sportive ci sono il Villone Puccini, lo spazio di viale Arcadia e poi Monteoliveto, ma proposte sono arrivate anche per il Parco della Rana, le aree a verde di Bonelle e di Candeglia, piazza della Resistenza e il giardino di San Giovanni. Sulla base delle richieste, a ogni associazione sportiva viene assegnata una fascia oraria di riferimento, in cui è possibile svolgere l’attività motoria indicata nella richiesta, che viene ovviamente svolta nel rispetto delle normative di igiene, sicurezza e distanziamento sociale.

«In questo lungo periodo di emergenza sanitaria – sottolinea Alessio Bartolomei, assessore al verde pubblico –, la manifestazione d’interesse ha incentivato la riscoperta e la valorizzazione del vasto patrimonio verde della città, che in totale è di circa 150 ettari. Attività motorie che magari fino a un anno fa venivano svolte soltanto al chiuso, oggi sono portate avanti anche all’interno dei parchi e giardini pubblici ed è un piacere scoprirli ogni giorno così animati da ragazzi e adulti che abbinano così la passione per lo sport con la possibilità di stare all’aperto».

Con l’avviso pubblico, che è sempre aperto, il Comune raccoglie le adesioni di tutti coloro che sono interessati a creare occasioni di esercizio guidato di attività in spazi aperti. Il progetto è rivolto a bambini di età superiore a 3 anni, adolescenti e adulti.

Per aderire all’iniziativa gli interessati devono presentare la loro candidatura utilizzando il modulo prestampato (si trova sul sito istituzionale www.comune.pistoia.it) da inviare all’indirizzo Pec comune.pistoia@postacert.toscana.it.

Una volta presentate le candidature, l’Amministrazione comunale provvede a effettuare una calendarizzazione dell’utilizzo degli spazi nei giorni e orari a disposizione. L’attività, una volta assegnata, potrà proseguire fino alla fine dell’anno, con possibilità di una eventuale prosecuzione concordata con l’Amministrazione.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti scrivere al responsabile del verde pubblico del Comune Nicola Stefanelli, mail n.stefanelli@comune.pistoia.it.

[comune di pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email