parco verde. TORNA LA RASSEGNA “MUSICA AL PARCO JAZZ”

Il cartellone dei concerti

QUARRATA. Il “Parco Verde” di Olmi (PT) sta diventando negli anni un punto di riferimento per gli amanti del jazz.

Il Circolo Arci, difatti, avvalendosi della direzione artistica di Paolo Mannelli, da alcuni anni sta organizzando una serie di concerti di grande spessore come testimonia anche il successo riscosso dalle iniziative proposte nei mese di novembre e dicembre 2019.

Nel corso di questi ultimi anni tanti sono gli artisti che si sono alternati sul palco del Circolo Arci e tra questi possiamo segnalare, solo per citarne alcuni, “Cocco Cantini Jazz Trio”, Claudia Tellini, “Andrea Garibaldi Trio ”, Renzo Cristiani Telloli, Tommaso Mannelli, Jazzart Quartet, Michele Marini“, “Quintauro with horns” ,Silvia Benesperi, Valentina Marini, Chiara Guarducci, Carlo Cappellini, Alice Marrani, Pistoia Gospel Singers, Fabrizio Berti Jag Band, Jazz in progress, Cave Jazz Project, The Beatzt, Nicola Verruccio,Sergio Mascagni, ecc.

I prossimi appuntamenti proposti a partire da venerdì 24 gennaio si protrarranno fino a fine marzo.

Si alterneranno sul palco: Simone Basile Trio (24 gennaio); Cantabile (7 febbraio); Modugno-Tenco: un incontro d’autore (21 febbraio); Black Whisper Quartet (6 marzo); OJ’s Friends Band Jam session (20 marzo) e a conclusione, fuori programma, Sergio Mascagni Trio.

La prima data vedrà salire sul palco “Simone Basile Trio” che presenterà il nuovo disco “Time”. Simone Basile trio è formato da: Simone Basile – Chitarra; Francesco Angiuli – basso; Marco Valeri – batteria.

Simone Basile

Simone Basile è un chitarrista italiano nato a Taranto, in Italia. Da bambino studia chitarra classica, ma in seguito, sotto l’influenza del Maestro Salvatore Russo, il suo interesse per la chitarra elettrica cresce così da alimentare la passione per il blues e la musica jazz.

Guidato dal M ° Umberto Fiorentino, nel 2017 si è diplomato con il massimo dei voti e lode al Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze, in chitarra jazz.

Ha frequentato numerosi seminari e lezioni private con artisti internazionali come Gilad Hekselman, Peter Bernstein, Joe Martin, Bill O’Connell, Dave Kilminster, Scott Henderson, Greg Hutchinson, Roberto Gatto, Rotem Sivan, Jesper Bodilsen e altri.

Nel 2017 è stato identificato tra i talenti del jazz italiano al concorso nazionale “Chicco Bettinardi” di Piacenza. Nel 2016 il suo primo mini Ep è stato pubblicato dalla Joe Black Production ed è disponibile sulla maggior parte delle piattaforme musicali più importanti; iTunes, Spotify, Deezer e Apple Music.

Nel dicembre 2018 esce “Time”, prodotto da Emme Produzioni Musicali, con la collaborazione di Marco Valeri alla batteria e Francesco Angiuli al contrabbasso. Sulle note di copertina del disco d’esordio Time, scrive Umberto Fiorentino:

“ Ho conosciuto Simone Basile quando insegnavo al Conservatorio di Firenze. Per un anno abbiamo fatto lezione, mi è servito però molto meno per capire che avevo davanti un ragazzo che prendeva sul serio lo studio e che aveva ottime possibilità di riuscire bene. E così è stato.

Ascoltare questo suo primo lavoro discografico me ne ha dato una piacevolissima conferma. Simone ha mostrato da subito una naturale disposizione per la forma, le sue improvvisazioni contenevano già quello che occorre a un musicista di jazz, l’equilibrio tra suono e silenzio che rende discorsiva e comprensibile una linea melodica, l’utilizzo di quell’indefinibile capacità di suonare con swing, il riuscire a conferire alla linea un contenuto armonico, l’abilità necessaria a un chitarrista nel sapersi accompagnare alternando la melodia agli accordi, e non ultimo un buon senso del tempo.

Tutto questo, da quando abbiamo interrotto le lezioni ad oggi, è cresciuto ed è maturato, e il risultato lo possiamo ascoltare nei nove brani contenuti in questo album, sette dei quali, con l’esclusione di Let’s cool one e April in Paris, sono sue composizioni. Simone si è dotato per l’occasione di una ritmica di lusso: Francesco Angiulli al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria, due musicisti di grande qualità ed esperienza”.

“TIME”

Time è il nuovo album di Simone Basile ed è incentrato sul concetto del tempo e di come quest’ultimo influenzi le persone, i luoghi ed il modo di vedere le cose.

Il tempus è il movimento all’interno di un labirinto che va dal passato al presente, al futuro. Si può parlare del tempo leggendo un orologio, e c’è bisogno di tempo per fare qualsiasi cosa, e questo inevitabilmente ci porta al cambiamento.

Il disco è composto da nove tracce, di cui sette brani originali e due standards. Ognuna di esse racchiude una storia, un esempio di come il tempo ha cambiato qualcosa all’interno della vita dell’artista, e spesso questo può essere generalizzato alla collettività.

[cappellini —parco verde]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email