«PARES CUM PARIBUS ET SIMILES CUM SIMILIBUS»

Il Vescovo Mansueto, assistente ecclesiastico generale dell’Azione Cattolica Italiana, torna in visita a Pistoia per Vannino?
L'ultima fatica di Vannino Chiti
L’ultima fatica di Vannino Chiti

PISTOIA. Ci segnalano che sul blog del Centro Studi Donati si legge questa notizia: giovedì 22 maggio 2014 Tra terra e cielo.

Venerdì 30 maggio, ore 17.00; Pistoia, piazza Duomo, Sala Sinodale del Palazzo dei Vescovi (gc). Presentazione del libro di Vannino Chiti “Tra terra e cielo. Credenti e non credenti nella società globale”. Giunti Editore.

Mansueto Bianchi, ex Vescovo di Pistoia
Mansueto Bianchi, ex Vescovo di Pistoia

Partecipano: Mons. Mansueto Bianchi, assistente ecclesiastico generale dell’Azione Cattolica Italiana; On. Pierluigi Castagnetti, presidente associazione I Popolari; Sen. Vannino Chiti, Presidente Commissione Politiche dell’Unione Europea del Senato. Modera: Salvatore Mazza, vaticanista del quotidiano ‘Avvenire’. Partecipa e fai partecipare!

Un amico, poi, ci segnalava che una signora di Pistoia, che si diletta a scrivere libri, aveva chiesto a Mansueto di esserle a fianco in una sua presentazione: ma l’assistente ecclesiastico generale dell’Azione Cattolica Italiana, le avrebbe risposto che era occupato altrove. Ed ecco l’altrove: un impegno con chi di potere ne ha avuto sempre fin troppo e fino al punto di diventare emblema/icona del potere stesso. Anche di quello sbagliato (Breda-Napoli, p. es.?).

È forse il vizio della Chiesa Cattolica Apostolica Romana, quello di avere un rispetto del potere fino a farne quasi ossequiosa/ossessiva idolatria? Eppure Francesco (evidentemente l’inascoltato, ma pur sempre emblema de propaganda fide) sembra dire diversamente e tutt’altro.

Francesco l’inascoltato...?
Francesco l’inascoltato…?

Una volta Mansueto – ricorderete – mi ha accusato di non aver letto il Vangelo solo perché, facendo scattare il suo elemento umano e poco sopportatore delle “persone moleste” come me, gli avevo chiesto se, secondo lui, Cristo mi avrebbe risposto come mi stava rispondendo lui, il Vescovo, il pastor dei pastori, quello – come dice Francesco – che deve essere importunato: con un bello scatto di adirata superbia e altezzoso diniego di ascolto.

Totino, caput mundi...
Torino, caput mundi

Bene. Alla fine tutto torna, direbbe qualche pistoiese doc. Forse io non avrò letto il Vangelo (ma ne dubito). Ma può darsi –  anche – che Mansueto (“a nulla mansuetudine” sicut “lucus a non lucendo”…?) lo legga e lo viva in superficie, se privilegia i potenti comunque e vive negli ori di Roma piuttosto che nei dormitori degli sfrattati, senza aver mai ricevuto (se non dopo una accurata selezione) chi gli chiedeva udienza e bussava alla sua porta.

Pares cum paribus et similes cum similibus. Basta guardare la denuncia dei redditi di Vannino e l’attico di Bertone…

Orate, fratres! Gratias agamus Domino, Deo nostro. Dignum et iustum est tra terra e cielo!

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

3 thoughts on “«PARES CUM PARIBUS ET SIMILES CUM SIMILIBUS»

Lascia un commento