parigi. LA PIETRA (FDI-AN): «LE COMUNITÀ RELIGIOSE DI PISTOIA DA CHE PARTE STANNO?»

Il portavoce provinciale di Fdi-An: «Voglio che chi vive nel mio Paese sia rispettoso delle tradizioni e delle leggi. E sopratutto voglio sapere da che parte sta»
patrizio-la-pietra-
Patrizio La Pietra

PISTOIA. Solidarietà al popolo francese. Condanna ferma di ogni atto terroristico. Dopo il dolore e lo sdegno bisogna dare concretezza ai sentimenti.

Facile farsi trasportare dalla rabbia e chiedere la chiusura delle moschee. Facile dire basta immigrazione, basta integrazione. L’ho detto e lo penso.

Ma sono un uomo con un pensiero fortemente radicato nella nostra cultura. Voglio difendere il mio essere occidentale e cristiano e non voglio cadere nella trappola del fondamentalismo, di qualsiasi natura esso sia.

Però voglio che chi vive nel mio Paese sia rispettoso delle tradizioni e delle leggi. E sopratutto voglio sapere da che parte sta. Dalla parte della vita o della morte? Dalla parte della legalità o dei terroristi? I capi religiosi e i responsabili delle comunità islamiche del territorio condannano o no gli atti di Parigi?

Se sì, senza se è senza ma, lo facciano apertamente e pubblicamente.

Se no lascino ogni luogo di culto o di aggregazione e ogni associazione di origine islamica a chi condanna questi atti e tornino al loro Paese. Oggi è l’ora di dire chiaramente da che parte si sta.

Patrizio La Pietra
Portavoce Procinciale Fdi-An Pistoia

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “parigi. LA PIETRA (FDI-AN): «LE COMUNITÀ RELIGIOSE DI PISTOIA DA CHE PARTE STANNO?»

  1. Già definire “parte” Esiste una parte per la quale stare se non quella delle famiglie distrutte a Parigi o nell’attentato sull’aereo russo o in ogni Stato medioorientale dove noi occidentali portiamo guerra da 40 anni?

    Gianni Nocera (da fb)

    1. Ecco il solito fesso che ancora non ha capito la situazione: qui sono decenni che siamo circondati da coglioni che non capiscono, non comprendono….non capiscono la differenza che corre tra un soldato che spara ad un altro soldato (con civili spesso coinvolti purtroppo, come in ogni guerra….) e una strage deliberata di uomini armati ai danni di civili inermi. A questi coglioni si aggiungono poi quelli che vietano le mostre a Palazzo Strozzi per non urtare la sensibilità dei poveri, aperti, tolleranti, civili musulmani, i dirigenti scolastici coglioni che vietano i presepi nelle scuole buttndo a mare secoli della nostra cultura (e lo dico da laico). Bimbi! sveglia che è finita l’epoca dei se e ma: se ci tenete alle vostre conquiste fatte in secoli di sangue e morte, se ci tenete al vostro stile di vita bisogna che la piantate con le disquisizioni salottiere. I pesi morti sono un lusso che non ci possiamo più permettere: quindi o rinsavite o andate pure a vivere nel califfato. E da ultimo: studiate la storia, che le crociate sono finite da un pezzo.
      PS. e toglietevi l’illusione dei musulmani moderati…un sondaggio di Al jazeera (non la CNN, non la FOX) ci informa che l’84% di codesti moderatissimi signori si compiace dell’esistenza e delle azioni dell’ISIS…

Lascia un commento