pasqua. AZIONE NCC: “TREND NEGATIVO, AGGRAVATO DAGLI ABUSIVI”

Dell’Artino

FIRENZE. Non sarà una Pasqua dalle uova d’oro per gli autisti Ncc toscani. A quattro giorni dalle festività pasquali, secondo le stime calcolate dall’associazione Azione Ncc sulla base delle prenotazioni arrivate, il settore subirà un lieve calo, circa il 2% rispetto allo scorso anno in Toscana.

Un dato perfettamente in linea con i numeri del comparto alberghiero, che registrano anch’essi una diminuzione delle prenotazioni negli alberghi.

Fra le motivazioni certamente la cadenza delle vacanze pasquali a inizio mese di aprile, la “Pasqua bassa” in generale non fa mai registrare grandi affluenze. Ma in questo caso va segnalata anche un’aggravante: l’aumento delle auto abusive nelle strade, in particolare quelle guidate da autisti di nazionalità cinese.

Il logo Ncc

“Stiamo assistendo al consolidarsi di un vero e proprio sistema di abusivismo che danneggia in modo irreparabile chi lavora seguendo le regole – afferma Giorgio Dell’Artino, presidente dell’associazione Azione Ncc —. La Pasqua è soltanto l’inizio della stagione, temiamo che la situazione possa peggiorare. Per questo abbiamo deciso di intervenire subito e segnalare tutte le irregolarità riscontrate nelle strade”.

Intanto il mercato, seppure in lieve calo, consolida un importante dato qualitativo: l’afflusso di turisti provenienti dal Nord America, dunque Stati Uniti e Canada, che sono al primo posto nelle prenotazioni. Seguono Spagna e Germania, fra le affluenze europee, e infine al terzo posto la Cina.

In diminuzione le prenotazioni provenienti invece dal Giappone, che storicamente ha sempre rappresentato un’ampia fetta di mercato. A questi dati si aggiungeranno poi quelli dei clienti cosiddetti “last minute”, che prenoteranno le auto all’ultimo minuto.

 [sanna— gallitorrini]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento