PASQUA DI RESURREZIONE 2015

Cattedrale di San Zeno, Pistoia, 5 aprile 2015. S. Messa del giorno e omelia del Vescovo Fausto Tardelli
Mons. Fausto Tardelli
Mons. Fausto Tardelli

“Questo è il giorno fatto Signore, rallegriamoci ed esultiamo”! Si, carissimi fratelli e sorelle, se anche i nostri occhi sono ancora arrossati dal pianto per la strage di tanti innocenti, fratelli nella fede o solo uomini inermi; se il male sembra ancora inarrestabile nel mondo e la corruzione dilagare in modo davvero preoccupante; se pare che tutta vada sempre alla solita maniera e alla fine a trionfare non sia altro e solo che la morte, noi ci rallegriamo ed esultiamo.

Non siamo pazzi! No! Non lo siamo perché la mattina di quel giorno dopo il sabato, quando le donne andarono al sepolcro di Cristo che era stato ucciso sul legno della croce, lo trovarono vuoto, con la pietra rotolata via, le bende ripiegate per terra. Come aveva predetto, il Signore era risorto da morte, il terzo giorno. Il baratro del sepolcro non lo aveva inghiottito. La corruzione non lo aveva aggredito. Glorioso e vincitore è risorto da morte. Di lì a poco apparve agli apostoli, a Simone detto Pietro e agli altri; si fece vedere, mangiò con loro, vivo e vero, pur portando ancora i segni della passione, libero dalle catene della morte…

Mons. Fausto Tardelli
Vescovo di Pistoia

Per proseguire, scarica:

[notari – comunicato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento