PASQUALAND. BOOM DI PRESENZE NEL CENTRO STORICO

Oltre 500 le uova dipinte e i vasini di piante realizzati, 300 i chili di cioccolato utilizzati per realizzare e decorare le uova, circa 200 gli aquiloni creati dai piccoli partecipanti, oltre 25 i chili di creta lavorati
Boom a Pistoia per le iniziative pasquali
Boom a Pistoia per le iniziative pasquali

PISTOIA. Successo oltre ogni aspettativa per Pasqualand, l’iniziativa realizzata in collaborazione da Consorzio Turistico Città di Pistoia e Tanilla’s Park, che per tutto il weekend di Pasqua ha animato il centro storico di Pistoia trasformandolo in un vero e proprio “Regno dei Bambini”.

Vie e piazze colme di turisti, laboratori presi letteralmente d’assalto, continua affluenza nello spazio dedicato al parco giochi in Piazza del Duomo: è questo il bilancio della manifestazione che alla sua edizione zero ha registrato migliaia di presenze in tre giorni.

La pioggia che ha accompagnato la giornata inaugurale e le temperature invernali che si sono abbattute su Pistoia per tutto il weekend, non hanno infatti intimorito i tantissimi bambini che hanno partecipato alle divertenti attività in programma mettendo in campo la propria creatività.

Le richieste per i laboratori sono state così numerose che durante la giornata di Pasquetta gli operatori hanno scelto di non seguire la regolare programmazione degli appuntamenti ma di realizzarli con ciclo continuo, in modo da permettere al maggior numero di bambini possibile di prendere parte alle attività.

A testimonianza del grande riscontro ottenuto dall’iniziativa – pensata proprio per animare il centro cittadino e renderlo maggiormente attraente agli occhi di pistoiesi e visitatori in uno dei momenti di maggiore affluenza turistica – ci sono i numeri: oltre 500 le uova dipinte e i vasini di piante realizzati, 300 i chili di cioccolato utilizzati per realizzare e decorare le uova, circa 200 gli aquiloni creati dai piccoli partecipanti, oltre 25 i chili di creta lavorati. Tutti overbooking gli spettacoli dei burattini ospitati negli spazi della Libreria del Globo e buona l’affluenza nei bar del centro, dove personale specializzato ha intrattenuto i bambini con la lettura di storie e favole in grado di trasportare il giovane pubblico in un mondo incantato.

Tante famiglie in piazza per la Pasquetta
Tante famiglie in piazza Duomo per la Pasquetta

Ma la vera attrazione è stata la prateria incantata di Piazza del Duomo, dove domenica 5 e lunedì 6 Aprile hanno trovato spazio 500 metri quadrati di prato che hanno contribuito a dare un nuovo volto a uno dei luoghi più belli e caratteristici della città. Qua i bambini hanno potuto correre e intrattenersi con i giochi messi a disposizione dal parco Giochi Tanilla’s Park e, durante il pomeriggio di lunedì sono stati tantissimi i bambini che hanno approfittato della presenza del Truccabimbi per mascherarsi e trasformarsi nei propri personaggi preferiti.

A rendere l’atmosfera pistoiese ancora più allegra e dinamica sono stati i giocolieri e gli animatori che, spostandosi nei vari angoli della città, hanno incantato i più piccoli con la magia delle bolle di sapone e numeri divertenti.

Un mix vincente di attività che ha saputo rispondere alle esigenze dei tanti turisti che hanno scelto di passare il weekend di Pasqua nella provincia pistoiese, dove negli ultimi anni si è affermato sempre più il genere del turismo familiare. Proprio per questo Pasqualand rappresenta un valore aggiunto per la nostra città, rendendola maggiormente appetibile agli occhi dei visitatori italiani e stranieri che nella scelta della meta per le proprie vacanze guardano alla soddisfazione e all’intrattenimento dei propri figli.

L’intera città ha risposto in modo positivo all’iniziativa – promossa da Confcommercio Pistoia con il contributo di Camera di Commercio e ViBanca – rendendo possibile il successo della sua “edizione zero” che – essendo la prima – certamente necessita di accorgimenti e ottimizzazioni, ma che ha saputo gettare le basi per un evento in grado di arricchire l’intera offerta turistica pistoiese e, per questo, destinato a durare nel tempo. Al suo fianco un’anteprima del progetto Visiting Pistoia realizzato annualmente dal Consorzio Turistico Città di Pistoia, ha reso possibile l’apertura straordinaria di alcuni dei monumenti storici della città.

Il logo della manifestazione
Il logo della manifestazione

In tanti hanno approfittato di questa possibilità visitando la Cattedrale, il Battistero e la Chiesa di San Giovanni, lasciandosi guidare da giovani studenti e volontari nella scoperta delle eccellenze del patrimonio locale. In 500 hanno visitato la Chiesa di San Giovanni nelle giornate di sabato e domenica, mentre circa 400 sono stati i visitatori della Cattedrale per Pasqua e Pasquetta: numeri importanti che confermano l’ampio apprezzamento dei turisti italiani e stranieri per l’offerta turistica pistoiese.

“Confermo che il gruppo che ha gestito l’evento ha saputo mettere in campo con professionalità e passione un’iniziativa di grande richiamo per il centro storico della città, che ha coinvolto migliaia di persone fra turisti e cittadini – afferma Tiziano Tempestini, Direttore di Confcommercio Pistoia –. Pistoia ha dimostrato di sapersi porre sul mercato turistico toscano con grandi potenzialità e prospettive. Un ringraziamento va a tutti coloro che hanno creduto nell’iniziativa e che hanno collaborato con noi impegnandosi con grandi sforzi”.

[comunicato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento