pd & fratture. MASSAI: «ECCO PERCHÉ MI DIMETTO DA “A!P”»

Andrea Massai
Andrea Massai

PISTOIA. Andrea Massai scrive:

È con particolare dispiacere che mi trovo a scrivere queste poche righe.

Ormai quasi esattamente 2 anni fa mi trovavo insieme ad altri compagni di avventura a fondare Adesso!Pistoia.

Questa Associazione nasceva con la finalità di appoggiare la forza riformatrice interna al Pd promossa da Matteo Renzi, attuale segretario del Partito e Presidente del Consiglio, che nonostante tutto trovo ancora oggi il migliore di tutti noi, e per elaborare proposte di soluzione relative a problematiche locali.

Seguirono eventi su svariati argomenti di politica nazionale e del territorio (ricordo ancora con emozione il tentativo, riuscito grazie ad una compagna di Roma, di coinvolgere Roberto Giachetti), giornate di campagna elettorale per il Congresso del Pd e vari comunicati e rassegne stampa su criticità locali sempre però riportanti delle soluzioni, che ai componenti l’associazione parevano essere le migliori di quelle praticabili, offerte all’amministrazione come spunto di discussione e confronto.

Verso la fine dello scorso anno le mie decisioni di dare le dimissioni da Presidente, dovute al fatto che ero rimasto l’unico a chiedere, come criterio di selezione delle candidature per la carica di consigliere regionale, l’esercizio di primarie aperte e perché ero anche l’unico a non voler appoggiare il possibile ticket, reso poi pubblico in una tristemente famosa telefonata, tra le candidature Baldi e Fratoni che erano già allora di pubblico dominio per chi avesse voluto accorgersene.

Rimasi però, chiedendolo durante la stessa sera del suo insediamento, all’interno del nuovo Direttivo presieduto da Niccolò Franzini.

Ad oggi purtroppo sono costretto per coerenza con le mie idee a dovermi dimettere dal Direttivo e a lasciare anche A!P. Le ragioni sono che, a mio modesto parere, l’associazione ha perso completamente lo spirito iniziale per cui era nata trasformandosi ogni giorno di più in un comitato elettorale locale e trovando quotidianamente la propria ragion d’essere nella contrapposizione con l’attuale amministrazione di Pistoia, con la quale ho anche io le mie divergenze come è normale che sia in una comunità di individui con le teste pensanti, ma che mai mi permetterei di dipingere “allo sbando” e sofferente “di un forte calo di consensi” come è stato fatto nell’ultimo comunicato dell’associazione (vedi), nei confronti del quale sono stato il solo membro del Direttivo ad opporsi.

Distinti saluti.

Andrea Massai
Ex Presidente di “A!P”

Vedi anche:

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “pd & fratture. MASSAI: «ECCO PERCHÉ MI DIMETTO DA “A!P”»

  1. il carro del vincitore da sempre attira quelli che senza non avebbero nessun motivo di esistere…ha fatto bene Massai…vada in pace e senza rimpianti.
    Massimo Scalas

Lascia un commento