pd. LA RINASCITA DELLA PISCINA FEDI. “GRAZIE, PROVINCIA DI PISTOIA”

Il progetto della piscina Fedi 1

PISTOIA. Oggi apprendiamo una bella notizia: il progetto di riqualificazione della Piscina Fedi ha ottenuto il finanziamento, e a breve potrà essere pubblicato il bando per l’appalto dei lavori. Che dovrebbero concludersi nel 2023.

Siamo molto contenti, perché con questo intervento si va a sanare una ferita dello sport pistoiese e si riapre una prospettiva per il nuoto, che proprio dalla Piscina Fedi ha formato anche eccellenze nazionali.

Ma entriamo nel merito della questione. Nel 2016 la Provincia di Pistoia, proprietaria dell’impianto, chiude per inagibilità dopo che i bandi per l’affidamento della gestione erano andati deserti. La Provincia, all’epoca, non aveva certo le risorse per intervenire direttamente sui problemi strutturali.

Così, la Piscina Fedi entra nel più ampio dibattito sullo stato dell’impiantistica sportiva pistoiese: dibattito cavalcato dal centrodestra all’opposizione del Comune di Pistoia, che ne fece parte centrale della sua campagna elettorale.

Il progetto della piscina Fedi 2

Infatti, leggiamo dal programma di Tomasi come intervento prioritario: “Impegno amministrativo affinché la piscina Fedi possa passare alla proprietà del Comune. Intorno a questa struttura potranno essere realizzati altri piccoli impianti di altre discipline, creando così un polo sportivo con maggiore appetibilità per un futuro bando di gara per l’affidamento in gestione”.

Era il 2017, ma non ci risulta che mai il Comune si sia mosso in questa direzione, respingendo anzi gli emendamenti al bilancio di gruppi di opposizione che chiedevano di procedere coerentemente con gli impegni elettorali.

Sulle promesse da marinaio di Tomasi verso lo sport non ci soffermiamo qui oltre. Ricordiamo soltanto che a settembre 2020 in Piazza Duomo una grande manifestazione promossa dalle società sportive lamentava la chiusura degli impianti e l’impossibilità di svolgere allenamenti e tantomeno competizioni.

[pd circolo pistoia centro]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email