pecunia non olet. MISERICORDIA, ANCHE VOGLIA DI AFFARI?

Corsinovi_Agliana_webFIRENZE-RIETI. [a.r.] Abbiamo letto con stupore le dichiarazioni rese dal Presidente regionale Alberto Corsinovi, rilasciate all’indomani di un evento di sicuro effetto mediatico, cavalcato dal sottosegretario Luca Lotti e dall’universo mondo dei politically correct.

Non possiamo che registrare la nostra perplessità su delle affermazioni di efficienza operativa delle squadre dei volontari che, recita il comunicato stampa, avrebbero iniziato a “svolgere funzioni nuove che hanno dato un contributo ancora più concreto all’interno di questa terribile emergenza” del terremoto.

Abbiamo altre volte registrato delle attività di servizio che sono svolte sotto l’ombrello istituzionale delle Misericordie e – lo diciamo fuori dai denti – non ci sono piaciute affatto per come sono marcatamente lucrative e remunerate.

Che cosa significa “contribuire a velocizzare processi di costruzione”? Le attività intraprese nell’evento sismico giustifica, sì, l’efficienza delle squadre di soccorso, ma nell’ottica esclusiva di una soddisfazione dell’assistenza richiesta dall’emergenza.

Ci auguriamo che la grande famiglia delle Misericordie non abbia in agenda l’avvio di nuove attività pseudo-imprenditoriali o certamente tali, come sono apparse le società di servizio sviluppate per l’assistenza agli anziani, delle quali abbiamo diretta conoscenza.

In quanto all’attribuzione autoincensatoria della trasparenza della Misericordia, possiamo certamente affermare che le recenti vicende pratesi, legate alla lite interna con la sezione di Oste, hanno diversamente dimostrato il record alla rovescia, verso i minimi livelli, sia della trasparenza che della democrazia all’interno dell’associazione che dovrebbe ispirarsi ai valori cristiani – che spesso restano gli ultimi, se non addirittura ignorati.

Ecco il testo del messaggio di Corsinovi:

La nuova scuola di Cittareale e le altre due scuole in via di realizzazione ad Acquasanta e Gualdo – ha affermato Alberto Corsinovi Consigliere di Presidenza della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia con delega alle Emergenze – sono un’ulteriore dimostrazione del grande impegno delle Misericordie Italiane con un elemento di innovazione.

Abbiamo iniziato a svolgere funzioni nuove che hanno dato un contributo ancor più concreto all’interno di questa terribile emergenza.

Siamo stati attivi e disponibili nel nostro ruolo di servizio ed assistenza alla popolazione, ma abbiamo anche contribuito alla velocizzazione dei processi di ricostruzione di strutture pubbliche con la trasparenza che da sempre ci contraddistingue.

Ma in questa giornata così importante non posso dimenticare le centinaia di volontari provenienti da tutta Italia che hanno sostenuto con grande forza le popolazioni, sia con la loro presenza che con la raccolta di aiuti economici e di materiali.

[Alberto Corsinovi]


Articolo di critica e commento ex art. 21, Costituzione.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento