“PENSANDO AD ATENE” TERZA EDIZIONE

Scuola di Atene di Raffaello
La Scuola di Atene di Raffaello

PISTOIA.Pensando ad Atene” l’interessante ciclo di incontri promosso dall’Associazione Culturidea che è anche diventata una nota trasmissione televisiva, ideata e condotta da Riccardo Fagioli, su Tvl, ha ripreso le registrazioni delle interviste e presto sarà nuovamente sugli schermi dei toscani e nel circuito nazionale Corallo.

Nel mentre, Riccardo Diolaiuti, segretario Culturidea, autore di un libro su Giuseppe Giusti edito da “Le Lettere”, in procinto di iniziare il suo primo romanzo “Diventare vegano e non dirlo a Vitaliano”, ha predisposto il calendario 2016 del ciclo di incontri.

Tutta la manifestazione, realizzata con il patrocinio del Comune di Pistoia e la collaborazione della Fondazione Luigi Tronci, avrà luogo in corso Gramsci 37 alle ore 21.15 con ingresso libero e la presenza di qualificati relatori e affascinanti tematiche.

La locandina
La locandina

Si partirà con il botto perché il 12 gennaio 2016 il prof. Roberto Fedi dell’Università di Perugia, argomenterà su “Romeo e Giulietta” tra mito e letteratura, una storia d’amore tra le più ricordate della storia.

A seguire saranno gli psicologi a trattare il tema della relazione e delle sue difficoltà con Francesca Longinotti e Roberto Ciabatti. Sempre di martedì, il terzo di gennaio, Giovanni Capecchi interloquirà con gli intervenuti sul tema degli scrittori in guerra.

Il 2 febbraio il prof. Stefano Ugo Baldassarri, direttore dell’Isi Florence, affronterà il tema del mito della Firenze repubblicana nel Rinascimento. I martedì 9 febbraio e seguente saranno dedicati alla filosofia con i professori Michele Maggi che tratterà di Machiavelli e dei machiavellismi e Alessandro Pagnini che si concentrerà sul rapporto tra scienza e politica.

Il 23 febbraio Giampiero Giampieri punterà l’obiettivo sui letterati pistoiesi del 1600, mentre successivamente Marino Alberto Balducci dell’Università di Stettino scandaglierà la questione di Dante e l’eresia mussulmana. Per la festa della donna Simona Selene Scatizzi analizzerà il tema “del bello e della grazia” come categorie estetiche, mentre la settimana successiva Andrea Paci sposterà lo sguardo sul sistema creditizio che cambia.

Gli ultimi due appuntamenti saranno con la sociologia, Filippo Buccarelli tratterà del “fattore genio nell’epoca della comunicazione globale” e Claudia Massi, il 29 marzo ci guiderà idealmente nella moschea di Solimano il Magnifico ad Insabul.

Tutti gli incontri sono ad ingresso libero, si terranno di martedì e sono organizzati da Fondazione Luigi Tronci ed Associazione Culturidea con lo scopo di ribadire con ancora più forza come solo la cultura possa essere la vera spinta per la rinascita sociale e civile della nostra società.

[culturidea]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento