percorso comune. «PESCIA NON APPARTIENE AL SINDACO GIURLANI!»

Piazza-Mazzini-a-Pescia-percorso comune
Piazza Mazzini a Pescia

PESCIA. I consiglieri comunali di Percorso Comune, in accordo con il proprio gruppo di attivisti, vuole portare alla luce quelli che sono stati gli ultimi accadimenti nella politica locale.

Purtroppo non possiamo fare a meno di notare quanto, in particolare ultimamente, la nostra amministrazione, inizialmente propostasi come “salvifica”, non abbia più l’influenza necessaria a far valere gli interessi dei propri cittadini a livello regionale, nonostante facciano parte del medesimo partito.

È una notizia di questi giorni quella per cui non sono stati concessi i fondi regionali necessari ad attuare una serie di progetti che il comune di Pescia aveva intenzione di realizzare e per i quali aveva fatto richiesta.

Il sindaco Giurlani più volte ha affermato di essere sicuro di ricevere i suddetti fondi, necessari affinché la città potesse ritornare “agli antichi splendori”, che purtroppo continuano a non arrivare mandando a fondo sempre più la città e facendo ben vedere  quanto gli amministratori locali non siano in linea con quelli regionali.

Altra notizia recente è quella della donazione di una scultura di Pinocchio alla Regione Toscana, evento al quale il nostro Sindaco non è stato invitato dall’amministrazione regionale ma in particolare dal consigliere Niccolai, che fa parte anche del nostro consiglio comunale (per il quale abbiamo più volte chiesto le dimissioni a causa del doppio mandato) e che più volte è stato indicato come il filo conduttore con la Regione, ma che purtroppo dimostra ancora una volta di non essere tale.

Ovviamente le lamentele del Sindaco non sono tardate, seppur ancora una volta impostate solo sulla figura personale del Sindaco piuttosto che su quella istituzionale.

A questo proposito intendiamo sottolineare quanto, in qualsiasi attività cittadina, il Sindaco non inviti mai a partecipare i capigruppo consiliari o i loro rappresentanti, nonostante ciò sia previsto e regolamentato dalle norme comunali.

Crediamo fermamente in una politica che metta al centro i cittadini e la democrazia e non i volti (né i “dispetti”) dei pochi che vengono eletti. Pescia non si merita questo.

Chiediamo alla cittadinanza di partecipare alla vita politica per valorizzarne tutte le risorse e far ripartire la città, liberandola di questa classe politica vecchia e da rottamare, che ha come unico scopo la promozione di interessi personali e non di idee comuni.

Percorso Comune – Pescia

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento