PERETOLA, AMPLIAMENTO ANTIECONOMICO E AD ALTO IMPATTO AMBIENTALE

Aeroporto di Firenze
Aeroporto di Firenze

PISTOIA. “Con il voto favorevole e l’approvazione del Pit in Consiglio Regionale Toscano – dichiarano Guido Del Fante, membro dell’assemblea nazionale Pd, Monica Rosini e Simona Selene Scatizzi, membri assemblea Regionale Pd, e Luca Buccellato membro direzione regionale Pd – la regione preferisce intraprendere una direzione contro l’interesse dei cittadini, piuttosto che cooperare alla costruzione di un progetto condiviso.

“L’ampliamento della Pista di Peretola, oltre che antieconomico rimanendo nei 2000 metri, risulta avere un impatto ambientale sui territori della piana (compresi comuni come Agliana, Montale e la stessa Pistoia) molto forte. Aumentano, di fatto, le criticità che già caratterizzano questi territori dovute all’industrializzazione, al traffico della rete autostradale, alla presenza di impianti come il termovalorizzatore di Montale.

I contestatori di Agliana
I contestatori di Agliana

“Per questo riteniamo che la Regione Toscana, la prima regione italiana ad essersi dotata di una legge sulla partecipazione e di un sistema integrato di valutazione ambientale, dovrebbe chiarire criticità e perplessità di diverse amministrazioni comunali, fornendo valutazioni di impatto ambientale e sanitario, e, piuttosto che potenziare un aeroporto situato praticamente nel centro cittadino, dovrebbe spendere risorse per potenziare il sistema del trasporto pubblico, i collegamenti con l’aeroporto di Pisa, ed in particolare provvedere al raddoppio e alla velocizzazione della linea ferroviaria Firenze-Pistoia-Viareggio, che migliorerebbe notevolmente la qualità della vita di moltissimi pendolari.

“Vogliamo ringraziare – concludono – per il lavoro di questi mesi i comitati contro l’ampliamento dell’aeroporto ed a consiglieri Pd che in consiglio regionale hanno votato contro al Pit, sostenendo le richieste dei cittadini. Dichiariamo quindi la nostra contrarietà a questo progetto, ritenendo che la Regione dovrebbe rivedere le sue priorità”.

 

E intanto ecco il comunicato dei Comitati interessati:

 

APPROVAZIONE VARIANTE PIT: ROSSI DIMETTITI!

 

Enrico Rossi
Enrico Rossi

Prendiamo atto dalla stampa dei virulenti amplessi subliminali del governatore Rossi, subito raffreddati dalle notizie che arrivano in questi momenti da Enac/Roma, quindi caro oramai ex governatore come si dice “politicamente parlando” cornuto e mazziato!

Certo il governatore e la sua giunta saranno soddisfatti perché con l’aiuto degli amici/nemici sono riusciti a portare avanti il loro progetto… e a combinare una “bella frittata”.

E che dire dell’opposizione? Dove nell’unica volta in cui potrebbe “rompere gli equilibri” diventa stampella servile “dell’interesse” che non ha ne bandiera e ne credo politico.

Poi magari in altri momenti e situazioni si chiedono dimissioni, oppure questo è il classico gioco delle parti dove apparentemente si dice che siamo contrari alla pista di 2400, ma poi si fa in modo che “altri prendano da decisione giusta e funzionale “con fantomatici ricorsi al Tar.

Ci perdoneranno gli Amici Pisani con i quali condividiamo questa battaglia se useremo la loro metafora per raffigurare la situazione fra maggioranza e opposizione, su cosa farebbero gli stessi di giorno e poi di notte.

Forse meno goduria e più problemi li avrà certamente il Segretario Pd Parrini che dopo la batosta di Livorno vede nuovamente il Pd spaccato, ed allora ci domandiamo se il Segretario Parrini punterà per le imminenti Regionali sui candidati alla Renzi e, o candidati Rossi che già lo scorso anno in questi periodi “minacciavano” ugualmente rotture!?

Un anno dopo la situazione non è cambiata, la rottura non è avvenuta sulla carta ma il Pd di fatto è oramai diviso!

Ed infatti mercoledì abbiamo assistito ad una nuova pagina di ennesima “politica funzionale agli interessi di pochi” nonostante vengano sbandierati “Gli Interessi Toscani” Quali? E che poi puntualmente si è ritorta contro gli stessi fautori di queste scelte scellerata!

I Consiglieri che dovevano fare gli interessi dei cittadini loro elettori, cittadini che si sono fidati di promesse, di sensazioni, di modo di proporsi, Cittadini che hanno pensato di poter dar credito alla persona, prima ancora del Partito, hanno abdicato in favore di Lobbies e Potentati pensando che fosse la Politica a dettare il gioco, invece anche i Consiglieri sono stati gabbati.

Come abbiamo avuto modo di scrivere in altre occasioni i Consiglieri Regionali, avevano un vincolo verso i propri elettori in rappresentanza dei loro interessi, perciò ritenendo che questo vincolo non sia stato assolto, noi appena riceveremo i verbali con nomi e cognomi dei votanti li faremo girare nelle nostre reti, coordinamenti, forum e social network cosi che tutti possano verificare e farsi una propria opinione e valutare certi comportamenti su queste semplici domande.

 

NUOVO AEROPORTO DI FIRENZE:

NON AMPLIAMENTO E/O QUALIFICAZIONE

BASTA BALLE. CHIAMIAMO LE COSE CON IL LORO VERO NOME!

 

a) In tutto mondo non esiste un solo aeroporto cittadino inserito in un contesto ambientale, antropizzato ed urbanizzato come il nostro (aspettiamo caldamente che qualcuno provi a smentirci!).

b) Possibile che gli altri in tutto il mondo li costruiscano lontano dalle citta e siano tutti “stupidi” e solo noi “Furbi”?

c) È giusto farci dettare le condizioni da Enac che vuole in questa Piana un aeroporto classe D4 ovvero lunghezza 2400m+600m di resa, con larghezza di 45m perciò performante per voli intercontinentali, alla faccia del city airport?

d) È strettamente necessario? Quali i costi in termini Economici, di Salute e Ambiente? Quali benefici?

Atterraggio a Peretola
Atterraggio a Peretola

Con la speranza di formare un pensiero toscano domandandosi se questi soggetti che hanno poi votato a favore possano essere ancora attendibili di una qualche promessa oppure no!

Starà poi ai Segretari Regionali di Partito in primis il Pd, visto i flop di mercoledì e di Livorno verificare se correre il rischio riproporre tali soggetti, se questi possano ancora avere credibilità da parte degli elettori e meritarsi le eventuali ricandidature.

Starà poi al Segretario Parrini valutare se l’ormai ex governatore con il vecchio modus operandi “chi sbaglia viene promosso” verrà assegnato a più altolocate e magari governative poltrone, oppure se il nuovo corso Renzi e confermerà la rottamazione e l’oblio per il “godereccio ex governatore”.

D’altra parte cosa ci dobbiamo aspettare da un ex governatore che “non vorrebbe essere contestato” per le proprie scelte, che dovrebbe per il ruolo che riveste avere sempre il necessario equilibrio, e che nelle risposte alle contestazioni non trova di meglio come “puerile scusa” di asserire che “ c’erano tanti pensionati “, come se questo fosse una discriminante.

Per il bene di tutti noi (pensionati inclusi)… dimettiti subito ex governatore!

Cittadini ricordate, la Guerra è fatta di tante Battaglie… e noi in fondo per ora ne abbiamo persa solo una!

Associazione Rumors – Prato
Associazione Vas Vita Ambiente Salute – Prato
Comitato Ambientale di Casale – Prato
Comitato Chiusura Inceneritore di Montale – Montale (Pt)
CCC Comitato Civico Campigiano “No Inceneritore” Campi B.
Comitato Delle Badie – Prato
Comitato La Mente Locale della Piana Fiorentina – Firenze
Comitato No Aeroporto – Prato e Provincia
Comitato Oltre – Carmignano/Poggio a Caiano
Comitato Piazza Mercatale – Prato
Comitato Socio Ambientale di San Giorgio e Santa Maria a Colonica (Onlus) – Prato
Coordinamento Comitati per la Salute della Piana di Prato & Pistoia
Visita il sito: www.pianasana.it.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “PERETOLA, AMPLIAMENTO ANTIECONOMICO E AD ALTO IMPATTO AMBIENTALE

  1. cosa non si inventano i “ciwatiani” per avere un po’ di visibilità…
    State tranquilli, è tutta la solita pantomima. al momento opportuno suonerà la campanella e finirà la ricreazione. torneranno mesti all’ovile, che abbiano ottenuto qualcosa o meno. questione di tempo. la vecchia tattica pd di infiltrarsi trai comitati funziona sempre, non temete

    1. Scusami Elisa, non ho idea di chi tu sia ma qui non c’entra nulla la visilibità. Sono cittadino aglianese e tre anni fa facemmo una mozione in comune per opporci al progetto di PERETOLA, nelle sedi competenti ho sempre espresso la mia idea in merito così come sul mio blog.

      Non è possibile che ogni volta che si espone una propria posizione, si debba essere tacciati di volere ottenere visibilità. Il PD è il mio partito, ma certamente il pensiero unico non è mai stato il mio forte.

      Chi si prende le responsabilità come quelle assunte dalla regione sulla questione PERETOLA, sicuramente dovrà vedersela con il giudizio dei cittadini.

      Saluti

Lascia un commento