pericolo-salute. CIOTTOLI (FDI-AN) E MANGONI SULLE COLTIVAZIONI IN AREA-INCENERITORE

L’inceneritore e le coltivazioni della Piana
L’inceneritore e le coltivazioni della Piana

AGLIANA. Dopo l’interrogazione di Ciottli (Fdi-An) al Sindaco Mangoni (vedi pericolo-salute. ciottoli (fdi-an) a mangoni sulle coltivazioni in area-inceneritore), il primo cittadino di Agliana sembra aver risposto (?) evadendo le domande propóstegli.

Ai lettori, secondo le regole del buon giornalismo, il diritto di farsi un’idea sul problema e sulle dichiarazioni del Sindaco.

Ecco i due testi a confronto:

MAURIZIO CIOTTOLI (FDI-AN)

Maurizio Ciottoli
Maurizio Ciottoli

Interpelliamo Il Sindaco Mangoni affinché al Consiglio esponga in merito a:

– Riferire se è vero che la soc. Vytasole S.r.l., coltiva verdure a foglia larga (produce “verdure cotte”) che provengono dai terreni posti nella prossimità dell’inceneritore di Montale e specificamente noti per essere quelli della proprietà della famiglia Mazzetti;

– In caso negativo, se ha acquisito informazioni su chi e per quale finalità coltiva tali verdure a foglia larga, ragionevolmente riconoscibili come quelle che finiscono sugli scaffali dei supermercati pratesi e non solo;

– Se intende sollecitare la catena alimentare Coop-Fi a provvedere ad aprire un banco con prodotti di tipo specificamente “biologico” anche ad Agliana, come è in essere presso i due supermercati di Prato e Pistoia, della medesima catena di distribuzione al fine di permettere alla cittadinanza di avere un approvvigionamento biologico;

– Se risponde a vero che il proprio fratello, Nicola Mangoni, è stato assunto dalla soc. Coop-Fi come dipendente o comunque come consulente speciale e, in caso affermativo, se ciò e stato fatto con la mansione di responsabile del settore “alimenti biologici”.

Maurizio Ciottoli
Consigliere Fdi-An

Campi di rape e verdure nei dintorni dell'inceneritore
Campi di rape e verdure nei dintorni dell’inceneritore

IL SINDACO MANGONI

giacomo mangoni sindaco agliana
Giacomo Mangoni, Sindaco di Agliana

Oggetto:Interrogazione/criticità ambientali di ricaduta sanitaria sulla catena alimentare dei prodotti a filiera corta.

 

In relazione alla interrogazione in oggetto datata 30.05.2016, sono a ricordarLe come tale argomento sia stato affrontato in consiglio comunale in occasione di una Sua precedente richiesta.

Tuttavia, sono a ribadirLe, che la coltivazione di ortaggi prodotti in loco e finalizzati alla commercializzazione a fini alimentari, come nel caso della ditta citata o di altre aziende similari, non presenta alcuna necessità di provvedimenti diversi da quelli fin qui adottati, in quanto la ordinaria attività di prevenzione e controllo da parte delle autorità preposte è ritenuta condizione di assoluta garanzia per il consumatore finale.

A tale riguardo, cito le note della Asl di Pistoia del 12.03.20 11 prot. 11584, del 09.09.2014 prot. 36775, nonché la nota del 29.09.2014 prot. 50883 della Asl n. 4 di Prato.

Ciò premesso, intendo precisare che tra le competenze del Sindaco non è certamente contemplata la possibilità di stabilire la tipologia di prodotti da porsi in vendita nella media e grande distribuzione, fatto salvo il rispetto delle autorizzazioni commerciali, le quali, tuttavia, non possono travalicare le libere scelte del soggetto imprenditoriale privato.

Infine, per quanto attiene alla attività lavorativa e professionale di cittadini privati, non posso che rilevare la assoluta non attinenza con le prerogative del Sindaco né con quanto fin qui trattato.

Cordialmente,

Giacomo Mangoni
Sindaco di Agliana

[documenti ufficiali comune agliana]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

3 thoughts on “pericolo-salute. CIOTTOLI (FDI-AN) E MANGONI SULLE COLTIVAZIONI IN AREA-INCENERITORE

Lascia un commento