pescia. A 66 ANNI MUORE IL DOTTOR LUCA BISCIONI

Per tanti anni medico ortopedico all’ospedale SS. Cosma e Damiano è stato anche consigliere comunale e provinciale e presidente del Lions Club di Pescia

Luca Biscioni

PESCIA. [a.b.] A 66 anni è scomparso stamani il dottor Luca Biscioni, per tanti anni medico ortopedico all’ospedale SS. Cosma e Damiano di Pescia nonchè ex consigliere comunale e provinciale. In pensione dal dicembre 2017 si era laureato in medicina e chirurgia nel 1980 all’Università degli studi di Pisa.

Negli anni aveva conseguito tre specializzazioni: in Ortopedia e Traumatologia, in Terapia Fisica e Riabilitazione ed in Chirurgia della mano. Si è occupato di management del reparto come vicario del responsabile unico di Pescia e Pistoia ed ha svolto anche attività di volontariato laico e religioso. Sportivo tesserato nel GSD Run Dagi ha anche svolto l’attività di attore per beneficenza nonchè di officer del Club distrettuale nel lions Club International di Pescia. È stato anche accademico del Collegio dei Nobili.
“Ho appreso della scomparsa di Luca Biscioni — ha commentato il sindaco Oreste Giurlani. Un amico, un grande dottore del nostro ospedale, uno sportivo e ha dato un contributo alla nostra comunità come consigliere comunale”

Scrive il consigliere regionale Marco Niccolai:  “Sono molto dispiaciuto per la scomparsa di Luca Biscioni, con cui ho condiviso l’esperienza di consigliere comunale a Pescia per tre anni. Seppur nella diversità delle opinioni politiche e dunque anche dei confronti alcune volte accesi, ne ho sempre apprezzato lo stile ed infatti, in questi cinque anni dalla conclusione di questa comune esperienza, siamo rimasti in contatto.

Sentite condoglianze alla famiglia, che abbraccio. Ciao Luca”

Condoglianze alla moglie Patrizia e alla figlia Carlotta anche dalla nostra redazione

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email