pescia. E ORA ARRIVERANNO NUOVI PROFUGHI O CLANDESTINI IN CENTRO?

Oliviero Franceschi
Oliviero Franceschi

PESCIA. Un’idea indecente! Noi di Un’Altra Pescia da sempre vicini alla Lega di Salvini, vogliamo denunciare il silenzio con cui l’amministrazione porta avanti la più incosciente politica di promiscuità tra profughi e residenti in uno stesso condominio.

Non poteva passare sotto la cappa di silenzio imposta dai furbi amministratori questa troiaiata, qualcuno si è ribellato e ha fatto filtrare l’informazione, ma siamo impazziti?

Con quale logica un condominio nel centro città in via Europa può essere usato come centro di accoglienza? E i condomini che si troveranno sullo stesso pianerottolo questa presenza sicuramente poco edificante e gradita dovranno tacere e soccombere per amore di patria?

E i numerosi cartelli affissi di vendita o di affitto troveranno estimatori o vedranno le loro richieste rimanere tali o deprezzate in maniera esosa da questo regalo dell’amministrazione?

Possibile continuare a non aver programmato il flusso imposto dalla Prefettura inventando volta volta situazioni una più paradossale dell’altra?

E la condivisione di questo problema auspicata da noi e mai, mai portata avanti dal Sindaco e suoi delegati, e che potrebbe portare sicuramente a una gestione più corretta di questi soggetti, come mai non viene concepita come uno strumento per meglio gestire il problema con i cittadini?

Avete paura? Non sappiamo dire solo no! Sappiamo anche coraggiosamente prenderci le nostre responsabilità, ma non con queste condizioni.

Prima l’Hotel dei Fiori fatto chiudere… poi Vellano poi Pontito, messi rilevati rimessi e cosi via, poi ci si è messo anche S. Quirico, e ora il condominio al Ponte Europa, ma ,mi chiedo state sbarrocciando?

Oliviero Franceschi
Consigliere comunale Un’Altra Pescia

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento