pescia. GIANCARLO MANDARA SULLA CONDANNA DEL SINDACO GIURLANI

"Le mie perplessità sulla gestione allegra della finanza pubblica da parte di questa amministrazione"

Giurlani chiamato a risarcire [La Nazione_17 aprile 2019]
PESCIA. A proposito della sentenza di condanna del sindaco di Pescia Giurlani (con il pagamento di una somma di € 881.000, evidentemente per danno erariale) interviene il consigliere Giancarlo Mandara.

“Ora, prescindendo dal merito delle vicende penali (sulla quali in tempi brevi ci saranno sviluppi e per le quali vale la presunzione di innocenza fino a condanna definitiva), è ben nota la mia posizione sin dai tempi della scorsa campagna elettorale: la candidatura di Giurlani era da ritenersi inopportuna, perché è giusto che egli si dedichi alla propria difesa, sotto i vari profili che entrano in gioco; una volta risolte le sue vicende ben avrebbe potuto ripresentarsi alla città.

Ciò detto, ricordate il famoso parere del legale del sindaco, Prof. Paolo Carrozza, in base al quale Giurlani ben avrebbe potuto farsi tutto il mandato, tanto la giustizia arriva molto lenta?

Di questo chiesi conto al sindaco in consiglio e lui mi rispose lo ripeto, Carrozza non è il mio avvocato (con ciò smentendo l’’articolo del Tirreno sul punto).

Come mai allora la stampa riporta che è uno dei suoi due difensori? Il primo cittadino (speriamo ancora per poco) ha quindi mentito spudoratamente davanti alla città tutta.

A proposito, avete visto chi è l’altro difensore? Tale Melani, quello che oltre a Carrozza patrocina il Comune di Pescia in svariate cause e procedimenti, compreso quello contro l’ex sindaco Marchi, nel quale ci siamo costituiti parte civile (senza se e senza ma, soprattutto senza aspettare la condanna definitiva per poi rivolgersi, dopo, alla Corte dei conti, capito vicesindaco Guja Guidi?).

Ciò detto, viste le mie perplessità sulla gestione allegra della finanza pubblica da parte di questa amministrazione, più volte esternate, credete che si possa stare tranquilli di lasciargli in mano la città e il suo bilancio, di fronte a notizie come quelle uscite nei giorni scorsi?

[avv. giancarlo mandara]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email