pescia. GIURLANI, DI NUOVO SINDACO: DOVE ERAVAMO RIMASTI?

“Prometto che gli ultimi mesi del mandato amministrativo saranno quelli della mietitura dei vari progetti che stanno per essere terminati”

Il sindaco Giurlani

PESCIA . Dopo la sospensione dovuta alle vicende giudiziarie a distanza di 18 mesi da stasera a mezzanotte Oreste Giurlani prenderà di nuovo possesso degli uffici del Palazzo Comunale dopo la gestione Guidi e quella del Commissario Prefettizio.

Questa la lettera ai cittadini:

“Dalla serata di giovedì 7 luglio 2022, a mezzanotte e un minuto, sono tornato a tutti gli effetti e nel pieno delle mie competenze Sindaco di Pescia.

In questi mesi, ben diciotto, di sospensione, per un provvedimento che ormai viene considerato ingiusto da tutti, perché contrasta con i dettami costituzionali e che il Parlamento sta per cancellare, non ho mai smesso di esserlo, pur osservando in maniera scrupolosa il divieto di partecipare al processo decisionale del Comune.

Non ho mai smesso di esserlo perché i cittadini, che ho continuato a incontrare e con i quali mi sono sempre confrontato, hanno perfettamente compreso la situazione e non mi hanno mai fatto mancare il loro affetto e la loro considerazione.

Tutto questo basterebbe a valutare in modo positivo uno stato, quello di Sindaco sospeso, che di aspetti piacevoli ne ha davvero pochi. Le persone hanno però compreso che questo atto formale non aveva niente a che vedere con la città di Pescia, così come, del resto, la vicenda giudiziaria ad esso collegata.

Ora, però, tutto questo appartiene al passato. Ora dobbiamo concludere al meglio una legislatura che, nonostante questo fatto e l’emergenza sanitaria, ha posto le basi per una Pescia proiettata nel futuro e con solide prospettive di crescita. Pescia è stata bene amministrata, prima dal sottoscritto, poi dalla Giunta municipale da me nominata, che ha lavorato fino a 5 mesi fa, quando le inaspettate dimissioni del Sindaco facente funzioni hanno portato a un Commissariamento i cui effetti mi riservo di verificare nei prossimi giorni.

Stasera la diretta facebook

Da parte mia prometto che gli ultimi mesi del mandato amministrativo saranno quelli della mietitura dei vari progetti che stanno per essere terminati, come il recupero dell’ex-Mercato dei Fiori, dello Stadio dei Fiori, delle opere culturali e storiche che abbiamo rilanciato, delle opere pubbliche che dobbiamo completare, forti del fatto che, ad esempio per le scuole, i circa 12 milioni di euro investiti, che ci rendono il Comune più virtuoso nella zona e fra quelli più rilevanti in Toscana, moltissimo è stato già fatto.

Da parte mia, vorrei ringraziare uno ad uno i cittadini che hanno continuato a dimostrare di volermi bene, che mi hanno sostenuto. Insieme a loro i membri della Giunta e i Consiglieri Comunali, che hanno lavorato con impegno e qualità, portando avanti un progetto amministrativo veramente ambizioso e assolutamente in grado di rilanciare una città per troppo tempo seduta su sé stessa e bisognosa di una spinta decisa e sostanziale. Il progetto civico di Pescia Cambia ha dimostrato di essere moderno, al passo con i tempi e efficace e la presenza in Consiglio Provinciale e nella maggioranza di un nostro qualificato esponente lo dimostra ampiamente.

Tanto rimane da fare e sicuramente in me l’entusiasmo di poter tornare a lavorare in prima persona per la mia città rimpiazzerà in pochi minuti l’amarezza di quanto mi è successo.
RingraziandoVi ancora una volta per il supporto e la stima, non posso che concludere con il motto che ha caratterizzato la nostra azione amministrativa: Avanti Tutta Pescia”.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email