pescia LA MAGGIORANZA BOCCIA LA RISOLUZIONE SUI PONTI

Mandara: "Respingendo la risoluzione la maggioranza non ha fatto nulla per velocizzare la riapertura del Ponte degli Alberghi, semplicemente scalpitando in verità solo a suon di proclami"

PESCIA. “Nel dibattito del Consiglio comunale di ieri sera scaturito dalla pseudo interrogazione dei consiglieri Vannucci e Petri, corrispondente piuttosto ad un atto di autoincensamento del sindaco, la maggioranza ha assunto una posizione che definire scandalosa è poco.

Insieme alle altre opposizioni ho infatti presentato una risoluzione in modo da impegnare il sindaco “ad intraprendere ogni iniziativa utile a confermare anche dal punto di vista tecnico la sussistenza delle condizioni che impongono la chiusura dei due ponti” al fine di ottenerne immediatamente la riapertura in modo da alleviare i disagi per la popolazione e le attività economiche.

Ci saremmo aspettati una presa di posizione forte e decisa come è stata quella assunta dal sindaco di Abetone che comunque, sulla scorta di dati tecnici, qualche risultato lo ha ottenuto sul fronte della riapertura del ponte dei Mandrini.

La risoluzione presentata da Mandara e dagli consiglieri

Respingendo la risoluzione la maggioranza non ha fatto nulla per velocizzare la riapertura del Ponte degli Alberghi, semplicemente scalpitando in verità solo a suon di proclami.

Perché non usano la stessa premura per comunicare la data della riapertura del Ponte del Marchi (che non pochi disagi arreca e la cui chiusura contribuisce senza dubbio al traffico sul Ponte Europa), in merito al quale neppure è stato approvato un progetto?

Qualche esponente della maggioranza si è invece limitato ad esibire foto del pilone del Ponte Alberghi, visivamente nelle stesse condizioni da almeno 20 anni, giustificando così la bontà della chiusura.

Va comunque riconosciuto al solo consigliere Rosi Modesto di essersi distinto con la sua posizione dalla sua stessa maggioranza, dando prova di maturità politica e di gran capacità di rispondere alle richieste della cittadinanza.

Gli altri invece si prendono la briga di attaccare le prese di posizione sulla scellerata cementificazione della zona Sud del Comune, in relazione alla quale siamo curiosi di conoscere le opinioni del Comitato dei cittadini della Valle del Pescia, che peraltro già ha avanzato non poche riserve in merito”.

Avv. Giancarlo Mandara

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email