pescia. PIÙ CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE GRAZIE ALLA FONDAZIONE CARIPT

Povertà
Povertà

PESCIA. Ogni anno, la Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia sostiene le attività della Caritas Diocesana di Pescia, attraverso lo stanziamento di una somma che verrà utilizzata per supportare le famiglie bisognose della nostra Diocesi, oltre che essere partner principale del progetto 2015-16 denominato “Aiuti concreti”.

Nell’anno 2015, grazie alla donazione della Fondazione, la Caritas Diocesana di Pescia ha potuto elargire contributi a 278 nuclei familiari (per un totale di 818 persone); la distribuzione di tali contributi è avvenuta dopo colloqui con gli operatori, che hanno attestato lo stato di bisogno del richiedente.

Gli interventi più ingenti sono stati nel campo delle spese domestiche (59.13%), per il pagamento di utenze domestiche, bombole del gas e canoni di locazione; a seguire, spese per acquisto alimenti, trasporti, salute, accoglienza di persone senza dimora, rinnovo documenti, istruzione, spese per infanzia.

fondazione cariptTali contributi sono stati in parte elargiti ai nuclei familiari dai Centri Ascolto Diocesani di Pescia e Montecatini Terme e dalle Caritas Parrocchiali; in parte, invece, sono stati utilizzati per il supporto alle attività di accoglienza, svolte nei due appartamenti di Montecatini Terme, destinati a persone con difficoltà alloggiativa o senza fissa dimora, gestiti da Caritas Diocesana per conto dell’Opera della Divina Provvidenza Madonnina del Grappa e Comune di Montecatini Terme.

Il logo della Caritas di Pescia
Il logo della Caritas di Pescia

Nel mese di marzo, si è concluso anche “Aiuti concreti”, un altro progetto di inclusione sociale di Caritas Diocesana, cofinanziato dalla Fondazione per euro 19.000. Grazie a questo progetto, è stato possibile far svolgere attività socialmente utili a 18 persone, in difficoltà economica e con problemi di salute, in un percorso di accompagnamento della persona alla riscoperta del proprio ruolo nella comunità, al fine di ricostruire reti sociali ormai perse.

“La generosa donazione che la Fondazione ci ha riservato per l’anno 2015 ci ha permesso di sviluppare la nostra attività di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale” scrive in una nota Maria Cristina Brizzi, Segretaria Coordinatrice della Caritas Diocesana e responsabile del Centro Ascolto Diocesano.

“Vogliamo cogliere questa occasione per ringraziare il prof. Ivano Paci, Presidente della Fondazione fino ai primi giorni maggio, per il lavoro svolto insieme durante tutti questi anni, per la fiducia dimostrataci e per la sensibilità verso i temi da noi trattati; inoltre, vogliamo dare il benvenuto al nuovo Presidente, dott. Luca Iozzelli, ringraziando lui e la Fondazione per il generoso contributo di euro 80.000 che è stato confermato a Caritas anche per l’anno 2016 e auspicando in una piena collaborazione anche per il futuro”.

[caritas diocesana pescia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento