pescia. “SI APRE UNA FASE DI INTERREGNO PER IL NOSTRO OSPEDALE”

L’assessore Aldo Morelli: “Ringraziamo Sara Melani per la sua attività e ci auguriamo che venga presto nominato il suo sostituto”

Aldo Morelli

PESCIA. L’assessore del comune di Pescia Aldo Morelli interviene in relazione alla notizia del trasferimento del direttore dell’ospedale SS Cosma e Damiano Sara Melani alla direzione sanitaria dell’ospedale Santo Stefano di Prato.

“Abbiamo appreso dal comunicato stampa diffuso dalla Azienda Usl Toscana Centro del trasferimento di Sara Melani dall’ospedale di Pescia a quello di Prato.

Da parte nostra ringraziamo Sara Melani per tutto quanto ha fatto per il nostro ospedale e per l’offerta sanitaria del territorio in generale e le auguriamo tutte le soddisfazioni professionali che si merita per la sua professionalità e il suo impegno. Con lei abbiamo sempre avuto un grande rapporto di collaborazione e  trasparenza e quindi ci auguriamo di poter continuare così anche in futuro, con chi le succederà”.

“Tuttavia,  nella gestione di questa operazione,  non possiamo nascondere il nostro stupore nella mancata informazione su quanto si stava decidendo per il nostro ospedale”.

Si apre ora una fase di interregno, con la direzione sanitaria dell’ospedale affidata alla dottoressa Lucilla Di Renzo, che gestisce già l’ospedale di Pistoia e il presidio di San Marcello Pistoiese. Una situazione che, se dovesse protrarsi nel tempo, rischia di rappresentare un passo indietro nel rilancio del nosocomio pesciatino, al quale abbiamo anche noi contribuito con diverse operazioni.

Da parte nostra non vogliamo nemmeno pensare che il fatto di non aver provveduto immediatamente alla nomina di un sostituto, accentrando tutto sul direttore sanitario di Pistoia, possa essere interpretato come una operazione di ridimensionamento della struttura ospedaliera del SS Cosma e Damiano, situazione verso la quale ci opporremmo con assoluta decisione.

Da parte nostra faremo sentire alla direzione sanitaria della Asl Toscana Centro la nostra opinione e le nostre aspettative per un settore così importante come quello sanitario, sul quale, fra l’altro, si è espresso molto nettamente anche il consiglio comunale di Pescia”.

[comune di pescia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email