pescia. SUI GRAVI FATTI AL SAN DOMENICO SI CONVOCHI UN CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO

Il San Domenico di Pescia

I gruppi di minoranza hanno inoltrato al presidente del consiglio comunale una richiesta urgente

PESCIA. Riceviamo e pubblichiamo:

Al Presidente del Consiglio comunale

Oggetto: richiesta convocazione Consiglio comunale straordinario urgente

In riferimento ai gravissimi fatti del San Domenico, che hanno portato a misure restrittive per tre dipendenti della coop KCS gestore del servizio presso la casa di riposo San Domenico, e ritenendo inutile continuare a discutere questioni su cui tutta la cittadinanza vuole chiarezza in conferenze dei capigruppo chiedendo il segreto di ufficio su fatti che la mattina dopo erano su tutti i giornali, ci fanno pensare che l’amministrazione intenda tirare a campare sperando in un effetto diluito della protesta in atto dei consiglieri di minoranza e di un incomprensibile silenzio di quelli di maggioranza, di sicuro in forte imbarazzo.

A questo proposito, a norma del regolamento del consiglio comunale, i sottoscritti consiglieri comunali chiedono la convocazione di un consiglio comunale straordinario urgente per discutere in modo appropriato e con i crismi della legittimazione istituzionale la questione nella sua interezza e le risoluzioni in materia che il Consiglio comunale è legittimato a adottare.

Pescia, lì 4 settembre 2020

I consiglieri comunali

Francesco Conforti

Oliviero Franceschi

Immacolata Lanza

Giancarlo Mandara

Giacomo Melosi

Elisa Romoli

(F.to all’originale)

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email