PESCIA. TARI E OVER 65

Consiglieri sul piede di guerra
Consiglieri sul piede di guerra

PESCIA. Pubblichiamo una interrogazione dei consiglieri Biscioni e Pieraccini:

Ill.mo Sig. Sindaco del Comune di Pescia

Si sta avvicinando il momento dell’arrivo delle cartelle della Tari con primo pagamento previsto per il 15 luglio.

Si sono rivolti a noi alcuni cittadini con età superiore ai 65 anni i quali hanno avuto notizia che nel regolamento della Tari 2015 del Comune di Pescia, al posto della già depennata agevolazione per i single, era stata inserita una riduzione della tassa stessa del 20% qualora unici occupanti l’immobile di residenza.

Presentatisi nel relativo ufficio a chiedere spiegazioni hanno dovuto redigere una apposita domanda constatando che, come da regolamento, “ tutte le riduzioni sono riconosciute a richiesta dell’utenza e decorrono dalla data della richiesta”.

Certamente vi sono alcune situazioni portanti a riduzione della tassa (quali periodi di residenza all’estero da quantificare ecc.) che senz’altro hanno bisogno di una richiesta dell’utenza, mentre ve ne sono altre (come quella prima ricordata riguardante età e numero di occupanti l’alloggio) di cui la macchina comunale è a conoscenza e che potrebbero essere già considerate al momento della emissione della relativa cartella.

Egr. Sig. Sindaco:

– è a conoscenza, oggi 7 luglio, che a noi Consiglieri comunali la proposta di tale Regolamento è arrivata tramite mail del 29 maggio con un titolo di cui all. delibera C.C. n. 45 del 31 luglio”?

– sa che tale Regolamento, che implica il pagamento del servizio dal 1° gennaio al 31 dicembre, è stato approvato, e con i soli voti favorevoli della parte della coalizione di maggioranza presente, solamente in data 4 giugno?

  • Le risulta che i cittadini con età maggiore di 65 anni ed occupanti da soli la propria residenza, situazione ben nota alla macchina comunale, hanno potuto fare apposita richiesta di agevolazione solo dopo tale deliberazione consiliare, senza alcuna possibilità di retroattività, perdendo così quantomeno il 50% del beneficio previsto?
  • Le sembra giusto che essi debbano essere penalizzati dai ritardi di questa amministrazione che, nonostante molti discorsi , non ha al momento nemmeno approvato il Bilancio Preventivo 2015 (che tra le altre cose parrebbe mostrare per i Pesciatini un significativo aumento complessivo della Tari da pagare per il 2015)?
  • Qualora essi, tramite azioni singole o tipo “class-action”, chiedessero l’applicazione della agevolazione dal 1° gennaio per non essere penalizzati dai ritardi della Giunta, quali ripercussioni vi potrebbero essere sul Bilancio 2015 del Comune di Pescia?

Si richiede risposta nel prossimo Consiglio Comunale.

Scarica: interrogazione T.A.R.I. 2015 ed OVER 65

 I Consiglieri Comunali
Luca Biscioni e Gianpaolo Pieraccini

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento