PIAZZA SAN FRANCESCO E PARTERRE, SARANNO POTATI 39 ALBERI

Si tratta di una prima fase di intervento per la messa in sicurezza dell'area. Il Comune sta lavorando a un progetto di sostituzione di alcune alberature. Nelle prossime settimane partiranno anche i lavori di restauro delle colonne in pietra 
Piazza San Francesco a Pistoia

PISTOIA. Partirà domani martedì 23 gennaio l’intervento di potatura di 39 dei 66 alberi presenti in piazza San Francesco e Parterre. Si tratta per lo più di tigli e di una decina di carpini. Per verificare lo stato di salute delle piante, nei mesi scorsi il Comune ha affidato a un agronomo forestale uno studio che, oltre ad accertare lo stato di salute del patrimonio arboreo, aveva lo scopo di definire le soluzioni e gli interventi da attuare per la conservazione delle piante, per garantirne stabilità e sicurezza per la pubblica incolumità nell’area.

La prima fase di intervento prevede la “capitozzatura” (cioè il taglio di tutta la chioma) di 26 alberi;  13 piante saranno, invece, interessate dallo sfoltimento e riduzione della chioma. Questo intervento è necessario per ridurre il rischio di propensione al cedimento delle piante soprattutto in caso di  maltempo. La seconda fase sarà interessata da un intervento di rinnovo delle alberature, mantenendo l’attuale configurazione planimetrica,  con abbattimento e ripiantumazione di alcuni  degli alberi di piazza San Francesco con esemplari della stessa specie. Intanto il Comune sta predisponendo il progetto di sostituzione delle alberature che dovrà essere approvato dalla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Firenze e le Province di Pistoia e Prato.

Durante gli interventi non sarà consentita la sosta negli stalli auto e moto presenti in piazza San Francesco e saranno possibili modifiche alla viabilità e alle modalità di accesso al parcheggio Porta al Borgo.

Entro il mese di gennaio partiranno anche i lavori di restauro di due colonne in pietra in piazza San Francesco con un “intervento a campione”. Ciò consentirà di definire sia le modalità tecniche di intervento che l’entità economica della spesa (le colonne da sistemare in totale sono otto). Le possibili tecniche di restauro sono state valutate con i tecnici della Soprintendenza.

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento