PIERONE NON CE LA FA E NOMINA ADDETTO STAMPA E PORTAVOCE

Piero Lunardi

SERRAVALLE PISTOIESE. Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. E così è anche per la nuova giunta del Comune di Serravalle Pistoiese guidata dal neo sindaco (per soli 5 voti) Piero (per gli amici Pierone) Lunardi, ex ispettore del Corpo Forestale dello Stato.

Pierone non ce l’ha proprio fatta. Tanto ha tuonato e parlato di tagli durante la sua campagna elettorale, tanto di tagli se ne è visti ben pochi. “40mila euro l’anno per l’addetto stampa sono troppi, che ce ne facciamo?” aveva tuonato in campagna elettorale.

E, quando più volte gli è stato chiesto e richiesto se davvero avesse avuto intenzione di togliere la figura dell’addetto stampa e del portavoce dal Comune di Serravalle Pistoiese, la risposta era sempre la solita. No, nessun addetto stampa né portavoce. Soprattutto in vista della chiusura della discarica del Cassero e inerente reperibilità di quelle risorse proprio dall’eliminazione della figura di addettostampa-portavoce.

Ecco, Pierone non ha resistito. Appena insidiatosi sull’ambita poltrona di sindaco, invece di rispettare quanto promesso, ha fatto come tutti gli altri. Destra e sinistra. Allo stesso modo. Anzi. Ha aspettato che passassero tre mesetti buoni, giusto per non dare troppo nell’occhio, e zac. Ha messo addetto stampa e portavoce.

Scelta legittima, eh, ma ben lontana da quanto preannunciato. E a noi, che peli sulla lingua non ne abbiamo, né abbiamo padroni a cui chinare la testina, questa scelta c’è balzata subito all’occhio.

“All’interno dell’ufficio, posto alle dirette dipendenze del primo cittadino opererà in qualità di responsabile e addetto stampa Isabella Fiorati. Sempre all’interno dello stesso ufficio, Elia Gargini lavorerà in qualità di portavoce del sindaco.

Sulla base delle direttive impartite dall’organo di vertice dell’amministrazione, l’ufficio avrà il compito di curare i collegamenti con gli organi di informazione, assicurando il massimo grado di trasparenza, chiarezza e tempestività delle comunicazioni da fornire nelle materie di interesse dell’amministrazione”. La nota che comunica l’assegnazione degli incarichi.

Che bello vedere tanta coerenza.

Credete davvero, cari politici, di essere così diversi gli uni dagli altri?

Prosit!, cari, prosit!

[Alessandra Tuci]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

4 thoughts on “PIERONE NON CE LA FA E NOMINA ADDETTO STAMPA E PORTAVOCE

  1. Ha ragione la giornalista, quando si siedono sulla poltrona sono tutti uguali. Spero nel ricorso Pd, che possa mandare tutti a casa e che si possano fare avanti persone maggiormente credibili e alternative alla sinistra. Per me sarebbe davvero provvidenziale.

Lascia un commento