pieve a nievole. CONCORSO DI IDEE PER CINEMA E BOCCIODROMO

L'ex cinema, ingresso
Pieve a Nievole. L’ex cinema, ingresso

PIEVE A NIEVOLE. L’amministrazione comunale intende recuperare l’ex cinema teatro e l’ex bocciodromo di via Bonamici 13.

Tali immobili appartengono all’ampio complesso del circolo ricreativo del Popolo e sono di proprietà del comune dal 1997, in parte già recuperati negli anni 2002-2003 come centro sociale per anziani e alloggi di prima accoglienza.

Obiettivo dell’amministrazione attraverso un bando di concorso di idee è acquisire proposte ideative per il recupero delle strutture sia dell’ex cinema teatro che dell’adiacente ex bocciodromo.

La porzione del cinema teatro (immobile costruito nei primi anni 60 e ristrutturato parzialmente nel 1985) è tuttora inutilizzato se non come deposito: la struttura comprende la sala e la scena, i camerini e i relativi servizi igienici.

L'interno dell'ex bocciodromo
L’interno dell’ex bocciodromo

L’ex bocciodromo, attualmente in condizioni di abbandono è racchiuso dall’ex cinema, dal retro del Centro Sociale, da un immobile di proprietà privata e dalla linea ferroviaria.

Una struttura metallica a copertura piana copre le corsie di gioco; le strutture di copertura sono tuttavia in pessime condizioni di conservazione come pure la zona di gioco, danneggiata dall’umidità e dalle infiltrazioni d’acqua.

I tamponamenti sono con lastre metalliche e pannelli leggeri.

In vista di una ristrutturazione dei locali e del concorso di idee “Recuperiamoilcinema” l’amministrazione comunale ha indicato alcune direttive di massima: è intenzione del comune prevedere la creazione di una sala polivalente di capienza non eccedente ai 100 posti; gli ambienti per la biblioteca comunale per circa 150 mq netti, una zona ad uffici per circa 200 mq netti per trasferirvi alcune sedi distaccate del comune, oltre ai necessari spazi comuni (servizi, connettivo, ripostigli ecc.).

Il palco
Pieve a Nievole. Il palco dell’ex cinema

Per la creazione di questi spazi sarà possibile valutare anche solo parzialmente la formazione di un piano intermedio all’interno del volume del salone dell’ex cinema, considerata la sua altezza; sarà possibile anche provvedere alla demolizione dei volumi prospicienti la linea ferroviaria; attuare una radicale riqualificazione dell’area; incrementare la visibilità degli spazi recuperati; favorire la connessione degli immobili con il centro cittadino anche alla luce delle trasformazioni previste con la soppressione del passaggio a livello e con la realizzazione di un sottopasso ciclopedonale lungo via Bonamici.

L’importo complessivo delle opere a base d’asta non dovrà eccedere € 1.300.000,00.

Il concorso è aperto agli architetti e agli ingegneri iscritti nei rispettivi ordini professionali o registri professionali dei paesi di appartenenza, abilitati all’esercizio della professione alla data di pubblicazione del presente bando di concorso e che non incorrano nei motivi di esclusione di cui all’art. 80 del D.lgs 50/2016.

L'ingresso all'ex bocciodromo
Pieve a Nievole. L’ingresso all’ex bocciodromo

Nello specifico sono ammessi a partecipare al concorso tutti i soggetti di cui all’art. 24 lett. d) e all’art. 46 del D.lgs 50/2016.

L’amministrazione comunale ha stabilito i seguenti premi:

  • al vincitore sarà attribuito il primo premio di € 5.000,00;
  • al secondo classificato sarà attribuito il secondo premio di € 2.500,00;
  • al terzo classificato sarà attribuito il terzo premio di € 1.200,00.

I premi sono al netto di contributo Cassa di Previdenza e Iva. Il termine per la presentazione dei plichi è fissato per le 13 del 31 marzo 2017.

Tutta la documentazione è scaricabile al seguente link: http://www.comune.pieve-a-nievole.pt.it/appalto/bando-di-concorso-di-idee-art-156-del-dlgs-502016-recuperiamo-cinema

[Andrea Balli]

la sala cinema
Pieve a Nievole. La sala cinema

L'atrio dell'ex cinema
Pieve a Nievole. L’atrio dell’ex cinema

atrio e sala cinema
Pieve a Nievole. Atrio e sala cinema

Interno ex bocciodromo
Pieve a Nievole. Interno dell’ex bocciodromo

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “pieve a nievole. CONCORSO DI IDEE PER CINEMA E BOCCIODROMO

  1. CINEMA TEATRO DEL POPOLO. Molti di voi ricorderanno il cinema-teatro del popolo, ricorderanno la sua storia, la vita, la cultura che vi scorrevano dentro fino alla fine degli anni ’80 del secolo scorso. Un circolo e un cinema voluto dalla gente e costruito tra la fine degli anni 50 e l’inizio dei 60, anche grazie all’apporto spontaneo e gratuito di tanti pievarini che lavorarono sodo per regalare a Pieve un luogo dove ritrovarsi, dove socializzare e nutrirsi di cultura. Di proprietà comunale dagli anni ’90, è uno spazio che vogliamo provare a recuperare. Dalle “ceneri” di un luogo simbolo della crescita socio-economica e culturale del nostro territorio, vorremmo che nascesse un polo culturale dove biblioteca, mediateca, cinema, arte e servizi trovassero ospitalità a favore di tutta la comunità pievarina.
    Ecco allora UN CONCORSO DI IDEE aperto ad architetti e ingegneri che potranno esprimere tutta la loro creatività per sfruttare al meglio le potenzialità del vecchio cinema che all’epoca offriva oltre 400 posti a sedere, per dare nuova voce e nuovo respiro alla cultura sul nostro territorio…….
    UNA CURIOSITÀ….Il cinema di Pieve riuscì ad avere il film IL PADRINO prima dei cinema di Montecatini terme e il successo fu talmente tanto che le repliche andarono avanti per 40 giorni consecutivi. E su quel palco, mossero i primi passi GIORGIO PANARIELLO, NICHY GIUSTINI, ATINA CENCI oltre che aver avuto l’onore di ospitare attori del calibro di DARIO FO e FRANCA RAME…..Come non provare a recuperarlo!

    Gilda Diolaiuti (sindaco di Pieve a Nievole)

Lascia un commento