pieve a nievole. “NON CI FAREMO INTIMIDIRE DALL’ARROGANZA DI NESSUNO!”

Il Movimento Cinque Stelle risponde agli attacchi personali e alle falsità contro il proprio portavoce, consigliere comunale Pietro Dezio
Pietro Dezio

PIEVE A NIEVOLE. Nelle ultime settimane si è intensificata la diffusione di falsità nei confronti di uno dei consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle di Pieve a Nievole, Pietro Dezio, da parte di un preciso gruppo di persone, collegate alla Onlus Comitato Rione Empolese.

Da anni alcuni membri e correlati di questa associazione, che ha in gestione alcuni verdi pubblici e la “casetta” inclusa nel verde di via Cantarelle, continuano sia di persona che via Facebook a diffondere chiacchiere anche pesanti e offensive; e affermazioni perlopiù risibili, volte a portare discredito alla persona di Dezio e al Movimento.

Qualunque occasione è buona per parlare male; ad esempio durante le feste natalizie ad alcuni partecipanti alle tombole, per giustificare il costo della tessera associativa, è stato detto che veniva richiesto per evitare che il capogruppo 5 stelle Dezio segnalasse la mancanza di tesseramento.

Una riflessione a questo punto è che allora l’irregolarità finora era stata ignorata e che i controlli svolti dal Movimento siano quindi assai utili per la comunità!

La normativa che regolamenta tombole e lotterie è entrata in vigore fin dall’aprile 2002 e le regole sono molto precise; è giusto conoscerle e attenercisi non solo per i privati ma anche quando a fare la tombola è una onlus o un partito politico!

Lo Spazio Festa di via Cantarelle

Inoltre durante l’estate, dopo i sopralluoghi che il M5S ha effettuato in tutte le strutture comunali affidate in convenzione, tale Comitato è stato tra i pochi che si sono rifiutati di collaborare, ignorando le rilevazioni del M5S e lamentandosi che Dezio si fosse accanito contro tale Onlus.

Eppure la veridicità dei rilievi effettuati dal Movimento è stata confermata sia dagli uffici comunali predisposti, che da alcune sanzioni, anche recenti, per non aver ottemperato a vari obblighi di legge. Anche le sanzioni sono “colpa del Movimento”?

Ora, premesso che un tale atteggiamento sia così tipico italiano (purtroppo), proprio per questo siamo fieri di avere dato avvio anche nel nostro comune all’abitudine ad eseguire controlli, a fare esposti, a costringere uffici e assessori a lavorare con maggiore attenzione al bene comune, in quei casi in cui avvengono distrazioni di vario tipo.

Controlli, esposti, sanzioni, attenzione al bene comune che il Movimento continuerà a promuovere senza farsi intimorire dall’arroganza di nessuno.

Siamo a disposizione di ogni cittadino che desideri segnalare casi di mala gestione pubblica. Potete contattarci con un sms al 335 5494848 e sarete richiamati.

Ancora di più siamo aperti a chi voglia attivarsi e partecipare in modo democratico ma intransigente!

[valdinievole 5 stelle]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento