pieve. M5S: «L’AMMINISTRAZIONE È COSÌ DISTRATTA…?»

Sulla rimozione dell’amianto dalle ex Officine Minnetti ha mantenuto un “silenzio sospetto”
Ex Minetti
Area ex Minetti

PIEVE A NIEVOLE. L’amministrazione comunale di Pieve a Nievole negli ultimi tempi pare particolarmente distratta.

In questi giorni hanno avuto inizio importanti lavori alle ex Officine Minnetti, consistenti nella rimozione di centinaia di metri quadri di coperture in eternit dei capannoni. Lavori particolarmente delicati proprio perché hanno a che fare con lo smontaggio e il maneggio delle ben note lastre contenenti amianto.

Sicuramente tali opere verranno eseguite nel pieno rispetto delle regole da parte della ditta esecutrice e con la presentazione di regolari documentazioni dalla proprietà, chi di dovere vigilerà.

Ma quello che ci lascia perplessi è il silenzio dell’amministrazione comunale su tali lavori, totalmente controtendenza rispetto al clamore dato ad esempio alla rimozione della copertura in eternit del cinema Adriano a Montecatini Terme o alle polemiche sulla copertura della ex Kartos.

Noi del Movimento 5 Stelle crediamo che è dovere dell’amministrazione comunale comunicare ai cittadini dell’apertura di cantieri riguardanti lavori edili delicati e potenzialmente pericolosi, anche se privati.

In particolar modo avvertire i residenti delle zone limitrofe al cantiere in maniera che ognuno ne sia consapevole e possa attuare le precauzioni che meglio crede. Pensiamo al mantenere le finestre chiuse o ad evitare che i bambini giochino in giardino durante le ore di operatività della ditta esecutrice.

Invece assistiamo ad un silenzio sospetto; forse perchè i lavori alle ex Officine Minnetti sono direttamente collegati alla questione del “raddoppio della ferrovia” di cui il sindaco e la giunta non amano parlare?

Questo episodio è simile con lo scempio perpetrato presso l’area a verde dell’ex Uno Più con l’abbattimento di una cinquantina di alberi secolari.

Anche in quel caso l’amministrazione comunale è parsa lenta e distratta. Si è attivata solo a seguito dell’interessamento alla questione da parte del Movimento 5 Stelle, che ha cominciato a chiedere informazioni e documentazioni, intervenendo solo a taglio ormai eseguito e “scomparsa” delle piante abbattute.

È un dato di fatto che a Pieve a Nievole abbiamo un sindaco e una giunta comunale a “due velocità”: solerti e presenti quando c’è da organizzare feste e manifestazioni in piazza; lenti e assenti nelle questioni complicate e antipatiche da trattare, ma che riguardano la Pieve a Nievole del futuro, del presente e del passato.

[diolaiuti – valdinievole5stelle]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento